Assembramenti a Napoli per la morte di Maradona. La Vita in Diretta interrompe il collegamento

Ilaria Betti
·.
·2 minuto per la lettura
(Photo: Getty)
(Photo: Getty)

Troppi gli assembramenti a Napoli per la morte di Diego Armando Maradona: così il conduttore tv Rai Alberto Matano si è infuriato e ha chiuso il collegamento con la collega che si trovava fuori dallo stadio San Paolo. “Questo non deve più accadere”, ha affermato durante la trasmissione.

La motivazione che ha dato al pubblico è chiara: “Scusa Antonella, torno in studio anche perché vedo che lì ci sono molti ragazzi senza mascherina. Questo non deve accadere, non voglio fare il censore di nessuno. Stiamo raccontando il ricordo di Maradona ma quell’assembramento senza mascherine che stiamo vedendo non lo voglio vedere. Togliamo il collegamento da Napoli per favore, non è una cosa che possiamo documentare in questo momento, non esiste davvero che si possa vedere questo. Capisco il ricordo, ma dobbiamo ricordarci che siamo nel pieno di una pandemia e dobbiamo stare tutti molto attenti”.

Il suo gesto è stato apprezzato. Su Twitter molti utenti hanno mostrato di appoggiare la reazione del conduttore: “Bravissimo e molto professionale il cconduttore Matano che toglie la linea a Napoli - si legge in un tweet -. Vicinanza al grandissimo dolore e all’enorme perdita MA dobbiamo avere buon senso e pensare che siamo sempre in piena pandemia e se ci comportiamo così NON ne usciremo MAI”. E ancora: “Ohhhh per fortuna qualcuno con un po’ di sale in zucca!Grazie Matano che ricordi che siamo ancora in piena pandemia e che gli assembramenti di Napoli per la commemorazione di Maradona sono solo un disagio sociale, nonchè una GRAVE mancanza di rispetto!”.

Leggi anche...

"Più Santo di San Gennaro". A Napoli si celebrano Diego e le sue reliquie

Questo articolo è originariamente apparso su L'HuffPost ed è stato aggiornato.