Assorbenti lenitivi post-parto: come crearli in casa

assorbenti lenitivi post-parto
assorbenti lenitivi post-parto

Stiamo per illustrare esattamente come fare gli assorbenti lenitivi post-parto, perché per quanto strano possa sembrare il concetto, le mamme meritano davvero un po’ di sollievo lì sotto. Dopotutto, mettere al mondo una vita non è una passeggiata e il post-partum può essere doloroso per le nostre parti intime.

Come creare degli assorbenti lenitivi post-parto: cosa servirà

Prima dell’arrivo del bambino, fate un salto in drogheria e prendete tutti gli elementi essenziali che vi serviranno per fare i vostri assorbenti fai da te. Il parto vaginale non è una passeggiata, soprattutto per le vostre parti intime.

Assorbenti extra per la notte

Naturalmente, scegliete la marca che comprate di solito o con cui vi sentite più a vostro agio! Assicuratevi però di scegliere un assorbente.

Tenete presente che dovete cercare una marca senza cloro, perché è meglio per voi in generale e perché sarete molto sensibili lì sotto.

Sacchetti grandi con chiusura a zip

Prima dell’arrivo del bambino, dovrete preparare i vostri assorbenti, il che significa che avrete bisogno di un buon posto dove conservarli. La cosa più semplice è metterli tutti in una grande busta a chiusura lampo nel congelatore, in modo da poterli prendere facilmente quando servono. È molto probabile che abbiate già dei sacchetti a chiusura lampo in casa, il che è un vantaggio.

assorbenti lenitivi post-parto fai da te
assorbenti lenitivi post-parto fai da te

Gel di aloe

Qualsiasi ricetta includerà il gel di aloe vera, perché dà un grande sollievo. Assicuratevi di acquistare aloe vera biologica. Qualsiasi aggiunta di alcol o sostanze chimiche farà più male che bene.

Come creare degli assorbenti lenitivi post-parto

Ecco i passaggi necessari per preparare gli assorbenti lenitivi per il post-parto!

  • Per prima cosa, aprite il maxi assorbente. Lasciate il lato appiccicoso attaccato all’involucro di plastica.

  • Spalmate un sottile strato di aloe vera su tutto l’assorbente. Non esiste una quantità eccessiva, ma vi piacerà averla su tutto l’assorbente. Il dorso di un cucchiaio sarà utile per distribuirlo in modo uniforme.

  • Aggiungere 1-2 cucchiai di amamelide versandola sul tampone. Un buon metodo è quello di versarlo direttamente al centro. Se volete fare dei tamponi all’amamelide in modo elegante, potete unire l’amamelide e la lavanda in un flacone spray e spruzzare semplicemente l’intero tampone.

  • Mettete un paio di gocce di olio essenziale di lavanda sulla parte anteriore, centrale e posteriore del cuscinetto. L’opzione 2, come già detto, consiste nell’utilizzare il metodo del flacone spray.

  • Ripiegare il cuscinetto nell’involucro di plastica originale.

  • Ripetete questi passaggi fino a ottenere il numero di tamponi desiderato e poi infilateli tutti in un grande sacchetto da freezer con chiusura a zip.

  • Conservateli in freezer e prendetene uno al bisogno!

LEGGI ANCHE: