AstraZeneca, stop al vaccino in Danimarca: "Casi di coagulazione"

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
AstraZeneca, stop al vaccino in Danimarca:
AstraZeneca, stop al vaccino in Danimarca: "Casi di coagulazione" (AP Photo/Alessandra Tarantino)

La Danimarca ha deciso di sospendere, in via precauzionale, la somministrazione del vaccino anti Covid AstraZeneca. L'Autorità nazionale danese, infatti, ha ricevuto preoccupanti segnalazioni di alcuni gravi casi di coaguli di sangue

Sono in corso delle indagini per stabilire eventuali connessioni con la somministrazione del vaccino, come ha fatto sapere in un tweet il ministro della Salute Magnus Heunicke.

GUARDA ANCHE - Covid, OMS approva vaccino Astrazeneca

Soren Brostroem, direttore della National Health Authority, ha dichiarato: "Siamo nel bel mezzo del più grande e importante programma di lancio di vaccinazioni nella storia danese. E in questo momento abbiamo bisogno di tutti i vaccini che possiamo ottenere. Pertanto, mettere in pausa uno dei vaccini non è una decisione facile. Ma proprio perché vacciniamo così tanto, dobbiamo anche rispondere con tempestività quando si è a conoscenza di possibili gravi effetti collaterali. Dobbiamo chiarire questo aspetto prima di poter continuare a utilizzare il vaccino di AstraZeneca”.

La notizia è stata commentata dal direttore sanitario dell’Istituto Spallanzani di Roma, Francesco Vaia: "Arrivano notizie non confortanti dalla Danimarca rispetto alla sospensione di un vaccino e questo non ci aiuta”, perché “aumenta l’incertezza dei cittadini rispetto all’utilizzo di questo o quell’altro vaccino o di una supposta classificazione di vaccini cosiddetti di serie A e serie B”.

“Al momento non ci sono indicazioni che la vaccinazione abbia causato queste condizioni, che non sono elencate come effetti collaterali di questo vaccino”, ha detto in un comunicato l’Agenzia europea del farmaco.

GUARDA ANCHE - Vaccino AstraZeneca bloccato, la Commissione europea: "Un messaggio chiaro alle case farmaceutiche"