Attenzione, attenzione: pare che Meghan Markle ambisca a diventare la prima presidente degli USA

Di Elisabetta Moro
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images
Photo credit: Chris Jackson - Getty Images

From ELLE

Le news su Meghan Markle sembrano inesauribili. Non si fa in tempo a finire di parlare della sua clamorosa intervista o delle recenti accuse di bullismo che siamo già al trending topic successivo. Quello di questa settimana? Sembra che Meghan Markle voglia candidarsi alle elezioni del 2024 e diventare la prima presidente degli Stati Uniti. What? Eh no, non è uno scherzo: a confermare le voci sono la biografa reale Lady Colin Campbell autrice di Harry and Meghan: The Real Story e Page Six che riporta diverse "fonti" a sostegno. Sarà vero? Proviamo a capirci qualcosa.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

"Mi è stato svelato che Meghan ha sempre puntato alla presidenza degli Stati Uniti", aveva raccontato Campbell a novembre, "Tutto quello che ha fatto, lasciare la famiglia reale e tornare in California, fa parte del suo piano. Ed è riuscita a convincere Harry a seguirla". "Uno dei motivi per cui era così desiderosa di non rinunciare alla sua cittadinanza americana era legato alla possibilità di entrare in politica", ha fatto eco su Page Six una "amica" non identificata della duchessa. Insomma, secondo queste voci Meghan sarebbe pronta a candidarsi direttamente alle elezioni del 2024 e ora il magazine sostiene che la duchessa sia già in contatto con alcuni esponenti senior del Partito Democratico per pensare a una possibile campagna politica. "Le reti del Partito Democratico sono piene di discorsi sulle ambizioni politiche e sui potenziali sostenitori di Meghan", ha riferito un'ulteriore fonte anonima al tabloid britannico.

C'è, però, anche chi crede già che la Duchessa non sia tagliata: "Direi categoricamente che non ha alcuna possibilità di candidarsi alla presidenza. Verrebbe mangiata viva", ha riferito a Vanity Fair Andrew Morton, autore di Meghan: A Hollywood Princess. "Hai bisogno della pelle di un rinoceronte per candidarti, soprattutto in America che è una nazione fortemente polarizzata. Guarda cosa è successo a Hillary Clinton, che pure ha vissuto e respirato politica di alto livello dai tempi del college".

Photo credit: Handout - Getty Images
Photo credit: Handout - Getty Images

Certo, prima di parlare di un suo ipotetico (in)successo sarebbe da appurare che queste non siano solo le ennesime voci che vedono l'ex attrice come un'arrivista intenta a pianificare con ambizione diabolica ogni passo che fa. E invece, anche dopo i racconti dei suoi gravi problemi di salute mentale (con tanto di pensieri suicidi), c'è chi sostiene che la #Megxit sia stata architettata ad hoc per portare a Markle successo e visibilità. La Duchessa ha le idee chiare, una voce riconoscibile e molti sostenitori, quindi l'idea di entrare in politica potrebbe starci e legarsi piuttosto bene al suo impegno umanitario contro le discriminazioni. Eppure dalla sua ultima apparizione non sembra di vedere una donna tanto desiderosa di ributtarsi nella gogna pubblica. Incinta per la seconda volta, intenta a prendersi cura di Archie, a curare le galline nella villa di Montecito e a portare avanti impegni lavorativi e benefici, pare più alla ricerca di stabilità e privacy che altro. Il 2024, però, è ancora lontano...