Baby K: «Il problema italiano delle donne sono... anche le donne»

·1 minuto per la lettura

Baby K è senza dubbio la regina dei tormentoni estivi.

La cantante nata a Singapore si è accaparrata l'ambito titolo grazie a successi come "Roma - Bangkok", "Playa" e "Non mi basta più", hit creata in collaborazione con Chiara Ferragni per Pantene.

Tuttavia, per raggiungere il suo status, la 38enne ha faticato parecchio e la moglie di Fedez è stata una delle poche donne di cui si è realmente fidata: l'esperienza le ha infatti insegnato che quando si tratta di collaborare fra loro, le donne hanno molti pregiudizi.

«Il problema italiano delle donne sono... anche le donne. Credo sia sufficiente leggere i commenti che si scambiano le ragazze sulle rispettive bacheche dei social», afferma Baby K nella sua intervista a Panorama.

«Diventa impossibile condurre battaglie o parlare di pari opportunità rispetto agli uomini se poi siamo noi le prime a insultarci o a essere diffidenti. Se non c'è unione non c'è rivoluzione. Emma (Marrone, ndr) mi ha scritto dopo aver letto alcune mie interviste sul tema e mi ha dato ragione - prosegue la musicista -. La verità è che le artiste italiane non sono poi così disponibili a collaborare con altre o a farsi vedere insieme».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli