BAFTA 2021: trionfa «Nomadland»

·2 minuto per la lettura

«Nomadland» si è aggiudicato il premio di Miglior Film ai BAFTA Awards 2021. Premiata anche la regista della pellicola, Chloe Zhao.

Nel rush finale, il film ha battuto «Rocks» di Sarah Gavron, che, così come «Nomadland», aveva ricevuto sette nomination.

Conquista la statuetta di Miglior Attrice la protagonista Frances McDormand, che interpreta una donna che, dopo aver perso tutto durante la Grande Recessione, inizia un viaggio da nomade nell’America occidentale.

Chloe Zhao è la prima donna ad aggiudicarsi il titolo di Miglior Regista a 12 anni dal trionfo di Kathryn Bigelow, direttrice cinematografica del war drama «The Hurt Locker».

Zhao - che era una delle quattro donne in nomination agli awards -, ha dedicato il premio «alla comunità nomade».

«Grazie per averci dimostrato che invecchiare è una parte meravigliosa della vita, un percorso che dovremmo accogliere e celebrare. Il modo in cui trattiamo i nostri anziani dice molto sulla nostra società e sulla nostra necessità di fare meglio», ha dichiarato.

Il premio di Migliore Attore è andato a Anthony Hopkins, protagonista di «The Father - Nulla è come sembra»: il favorito nella categoria era il defunto Chadwick Boseman.

I premi di Migliore Attore e Attrice non protagonisti sono andati rispettivamente a Daniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah) e Yuh-Jung Youn (Minari).

Bukky Bakray conquista il EE Rising Star Award, premio che annualmente l’Academy britannica riserva agli astri nascenti del cinema.

Ecco tutti i premi:

Miglior film: Nomadland

Miglior regia: Chloé Zhao (Nomadland)

Miglior attore: Anthony Hopkins (The Father)

Miglior attrice: Frances McDormand (Nomadland)

Miglior attore non protagonista: Daniel Kaluuya (Judas and the Black Messiah)

Miglior attrice non protagonista: Yuh Jung-Youn (Minari)

Miglior film britannico: Promising Young Woman

Miglior film non in lingua inglese: Another Round

Miglior debutto britannico: Remi Weekes (His House)

Miglior documentario: My Octopus Teacher

Miglior film d'animazione: Soul

Miglior sceneggiatura originale: Emerald Fennell (Promising Young Woman)

Miglior adattamento: Christopher Hampton, Florian Zeller (The Father)

Miglior casting: Lucy Pardee (Rocks)

Miglior colonna sonora: Jon Batiste, Trent Reznor, Atticus Ross (Soul)

Miglior fotografia: Joshua James Richards (Nomadland)

Miglior montaggio: Mikkel E.G. Nielsen (Sound of Metal)

Migliori scenografie: Donald Graham Burt, Jan Pascale (Mank)

Migliori costumi: Ann Roth (Ma Rainey's Black Bottom)

Miglior trucco e acconciature: Matiki Anoff, Larry M. Cherry, Sergio Lopez-Rivera, Mia Neal (Ma Rainey's Black Bottom)

Miglior suono: Jaime Baksht, Nicolas Becker, Phillip Bladh, Carlos Cortés, Michelle Couttolenc (Sound of Metal)

Migliori effetti speciali: Scott Fisher, Andrew Jackson, Andrew Lockley (Tenet)

Miglior cortometraggio britannico d’animazione: The Owl and the Pussycat

Miglior cortometraggio britannico: The Present

Premio EE Rising Star (votato dal pubblico): Rocks