1 / 10

1. Bagni in resina in una casa colonica

Iniziamo a parlare di bagni in resina da una soluzione spettacolare. Siamo in Toscana, in un paesino d'epoca medioevale tra Montecatini Terme e Lucca. Il team di TB Studio firma qui una casa colonica, traducendo il suo stile rustico toscano in un'atmosfera dai toni contemporanei, fatta di travertino, ferro, legno e, per l'appunto, resina. Sul fronte dei bagni in resina, TP Studio ha realizzato il lavandino del bagno padronale al primo piano ispirandosi ai vecchi lavatori; realizzato in muratura, è interamente rivestito con resina epossidica color pietra-cemento. Resina anche per le pareti, nelle variazioni dell'ocra e del marrone.

Credits: homify / TB Studio

Bagno in Resina: 10 Motivi per Sceglierne Uno

Se avete in programma una ristrutturazione, o se state portando a termine la vostra abitazione, vi interesserà conoscere le proprietà dei bagni in resina. Un materiale, la resina, che negli ultimi anni ha preso sempre più piede, in contesti residenziali come in uffici e spazi commerciali. Ma quali proprietà e quali vantaggi possono avere i bagni in resina? 

  1. Iniziamo col dire che la resina è estremamente igienica, il che la rende perfetta non solo per un bagno ma anche per una cucina. È impermeabile, è facile da pulire, essendo priva di fughe non è soggetta alla formazione di muffe né alla proliferazione di batteri. 
  2. Con la resina è possibile realizzare un pavimento, rivestire una parete, ma anche il top di un lavabo, i sanitari o le pareti della vasca.
  3. Scegliere bagni in resina significa scegliere un rivestimento resistente all'usura, senza dimenticare che la resina può essere applicata anche su superfici preesistenti, con un notevole risparmio di costi. 
  4. Realizzata con materiali atossici, la resina permette di creare effetti decorativi di grande bellezza. 

Pronti per dare vita ai vostri bagni in resina?