Ballando con le Stelle e il tweet volgare: interviene la Polizia

·2 minuto per la lettura
ballando con le stelle polizia
ballando con le stelle polizia

Ballando con le Stelle ha deciso di denunciare alla Polizia Postale il fattaccio avvenuto nelle ultime ore sull’account Twitter ufficiale dello show danzante. Milly Carlucci, arrabbiata come non mai, intende scoprire il colpevole.

Ballando con le Stelle: arriva la polizia

Il tweet volgare apparso sull’account ufficiale di Ballando con le Stelle continua a far discutere. Per quanti si fossero persi la condivisione esilarante, qualche ora fa, il profilo Twitter dello show di Milly Carlucci ha ricondiviso un messaggio molto volgare scritto da un’utente. Nel commento in questione, si legge che la ‘mittente’ avverte una specifica mancanza. La condivisione, neanche a dirlo, ha creato subito un polverone social. Lo staff di Ballando con le Stelle, appena si è reso conto del fattaccio, ha provveduto a rimuovere il contenuto, ma non è servito a nulla: il danno ormai era fatto.

La Carlucci è intervenuta sulla faccenda, esprimendo tutto il suo disappunto: “Mi è stato appena segnalato che dall’account ufficiale Ballando con le Stelle è stato effettuato il retweet di un messaggio volgare e anche di cattivo gusto. Ho subito avvisato i miei referenti in Azienda che avevano già provveduto a far cancellare il retweet in questione e che stanno procedendo a tutti gli accertamenti del caso. Questo è un fatto gravissimo e intollerabile. Seguirò fino in fondo gli sviluppi di questa storia”.

A fare eco alla Carlucci è intervenuta la Rai, che ha avvisato i fan di aver chiesto l’intervento della Polizia Postale. Sempre via Twitter, ha comunicato:

“La Rai sta procedendo nell’immediato alla denuncia presso la Polizia Postale contro ignoti per accesso non autorizzato e diffamazione al profilo twitter ufficiale del programma Ballando Con le Stelle”.

Insomma, Viale Mazzini intende scoprire a tutti i costi il responsabile di questo fattaccio, ma ha già sottolineato che non si tratta di un loro dipendente. Non possiamo fare altro che attendere aggiornamenti.