I bambini al cambio di stagione. Tonsilliti, otiti, tosse, polmoniti: prevenzione e cure

Nella prossima puntata di Biomedical Report, il programma di approfondimento scientifico curato dall’immunologo Mauro Minelli sotto l’egida della Fondazione per la Medicina Personalizzata, verrà affrontato con la consulenza di illustri specialisti del settore, il tema attualissimo delle infezioni delle vie respiratorie stagionali in età pediatrica. Dunque faringiti, laringiti, tosse, otiti, bronchiti, polmoniti, al centro di un dibattito ampio nel quale verranno esaminate le ragioni che, nel corso dei mesi freddi, giustificano la particolare vulnerabilità dei bambini e, contestualmente, la grande apprensione delle loro mamme. Certo la frequentazione degli ambienti scolastici, dove è inevitabile il passaggio di microrganismi da un bambino all’altro, ha indiscutibilmente un ruolo di primo piano, ma occorre anche considerare che, non essendosi ancora completato il percorso di maturazione del sistema immunitario, ogni nuovo agente infettivo riesce facilmente a colonizzare il tratto respiratorio dei più piccoli.

E allora cosa fare all’esordio della stagione più critica? Come regolarsi di fronte all’incombere dei malanni invernali? E’ possibile nei più piccoli un’efficace azione di prevenzione? E i vaccini sarà bene farli? Le tonsille sarà il caso di toglierle per evitare ricadute? In caso di otite basterà mettere nelle orecchie qualche goccina di olio caldo o bisogna agire diversamente? E del virus respiratorio sinciziale cosa si può dire? Quali sono i sintomi più comuni associati a questa infezione? Quali sono le complicanze più severe e quali le cure? Cosa dar da mangiare ai bambini con influenza? Sul versante alimentare come comportarsi quando il bambino ammalato è anche inappetente e svogliato?

Ci sono poi i bambini con rinite o asma, quelli sensibili ad acari, a funghi e muffe, a pollini, per i quali andranno impostate terapie con farmaci capaci di stabilizzare anche la componente allergica. Per questi pazienti, a prescindere dalla loro età, Biomedical Report, a partire da venerdì 5 novembre, accoglierà al suo interno una nuova rubrica nella quale, a cura della Società Italiana di Aerobiologia, verranno fornite informazioni aggiornate sul calendario aeropollinico ottenuto mediante il campionamento giornaliero di pollini e spore fungine. Si tratta di uno strumento utile sia per il medico che, grazie a queste informazioni, potrà impostare in favore del paziente allergico una diagnosi corretta e una terapia di precisione, sia per chi soffre di allergie, visto che dalla conoscenza dei dati forniti dal monitoraggio pollinico e sporologico il soggetto allergico potrà ricavare elementi di previsione e dunque di prevenzione differenziati, tra l’altro, per zone geografiche.

Questi ed altri i temi salienti della prossima puntata di Biomedical Report, con la quale ci si impegnerà a fornire all’utenza un servizio ancora più utile ed aggiornato.

Appuntamento alle ore 15 di venerdì 5 novembre.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli