Bambini di sei mesi: quali alimenti possono mangiare?

alimenti bambini sei mesi
alimenti bambini sei mesi

La maggior parte dei genitori non sa cosa quali alimenti dare ai bambini di sei mesi. Anche se la maggior parte dei bambini di 6 mesi sarà pronta a mangiare i solidi, a quest’età si devono fare le seguenti cose prima di continuare!

Il bambino deve rispettare questi requisiti

  • Il bambino ha un buon controllo della testa e del collo e tiene la testa alta senza oscillare.

  • Il bambino è in grado di stare seduto da solo con un sostegno minimo. Se si concentra sullo stare seduto, potrebbe non essere interessato a prendere il cibo.

  • Mmostra interesse per il cibo: quando si mangia, apre la bocca o cerca di afferrare il cucchiaio o il cibo dal piatto.

  • Ha perso il riflesso di spinta della lingua e può spostare il cibo in fondo alla gola.

Quali alimenti possono mangiare i bambini a sei mesi?

Ora, se è pronto, cosa gli si dà da mangiare? Dipende se si vogliono fare le puree o lo svezzamento guidato dal bambino.

Puree

Se volete fare delle puree, ecco alcune opzioni (potete usare un robot da cucina per ridurre in purea questi elementi o anche ridurre in purea qualsiasi cosa stiate mangiando!)

  • Verdure: Piselli, fagiolini, carote, zucchine, patate dolci, zucca, melanzane, broccoli, zucca, piselli dolci, funghi, cavolfiore, spinaci e cavolo nero.

  • Frutti: Mele, pere, banane, pesche, frutti di bosco, mango, anguria, avocado.

  • Cereali: Farina d’avena, riso, cereali multicereali per l’infanzia, cereali di quinoa.

  • Latticini: yogurt greco non zuccherato con fermenti lattici vivi per i probiotici, formaggi (mozzarella, ricotta, svizzeri).

quali alimenti dare ai bambini sei mesi
quali alimenti dare ai bambini sei mesi

Quando si inizia:

  • Assicuratevi che tutto ciò che date loro possa essere schiacciato tra il dito e il pollice (imitando il modo in cui le loro gengive lo schiaccerebbero). Se non si riesce a schiacciarlo, non è sicuro.

  • Iniziate con un alimento alla volta (ad esempio, le verdure) e continuate a introdurre altri alimenti e a combinare i gruppi alimentari man mano che imparano ed esplorano.

  • Cercate di trasformare le verdure e gli oggetti in lance o spicchi, ma assicuratevi che siano morbidi secondo la regola sopra citata.

  • Per maggiore sicurezza, i pezzi possono essere tagliati alla larghezza del mignolo.

  • Assicuratevi sempre che il bambino sia seduto e che sia pronto per lo svezzamento.

E il sale, i condimenti e lo zucchero?

Quando si inizia a somministrare la pappa, bisogna iniziare con un minimo o un solo condimento per vedere come lo tollerano. Quando il bambino tollera il cibo (senza disturbi di stomaco evidenti durante o dopo i pasti), si può procedere con l’introduzione di vari condimenti. Potete procedere con la velocità che desiderate. Niente peperoncino a cinque scatti fino a quando non saranno più grandi!

Il sale va bene se lo cucinate e gli date da mangiare quello che mangiate voi, ma evitate i cibi in scatola, come le zuppe, che sono ricchi di sale.

Evitare il più possibile gli zuccheri aggiunti al di sotto dei due anni di età. Gli zuccheri presenti naturalmente nella frutta contengono fibre e altri nutrienti.

LEGGI ANCHE: