Bambini e soldi: tutto ciò che ci si deve aspettare

·3 minuto per la lettura
soldi
soldi

I bambini e i soldi: un connubio che si plasma su uno sviluppo ben preciso. Esistono diverse attività divertenti per insegnare a vostro figlio il valore del denaro, così come è estremamente importante scoraggiare il materialismo. Ecco in che modo si sviluppa il rapporto tra i bambini e i soldi.

Il bambino di 2 anni

Se date 20 centesimi a un bambino di 2 anni, è probabile che li faccia cadere nella bocchetta dell’aria o che li metta in un salvadanaio. Non capisce ancora che i cerchi lucidi nella borsa della mamma valgono più di una caramella. Il denaro è una rappresentazione concreta di un’idea astratta, e i bambini di 2 anni non hanno il pensiero rappresentativo per capirlo.

Tuttavia, il vostro piccolo può capire la definizione più concreta di denaro, e può imparare che è qualcosa che usiamo al negozio. Potrebbe divertirsi a sentirvi dire i nomi delle monete e a ripetere queste parole da solo. E probabilmente ama far scivolare i soldi di gioco in un registratore di cassa giocattolo o gli spiccioli in un salvadanaio.

Tuttavia, non lasciategli mai maneggiare le monete senza supervisione – sono uno dei maggiori pericoli di soffocamento in giro.

Il bambino di 3 anni

Alcuni bambini di 3 anni possono iniziare a identificare le monete per tipo, se hanno avuto abbastanza esposizione. E man mano che il pensiero rappresentazionale si sviluppa e un bambino assiste a più transazioni in contanti, comincia a capire che il denaro ha un certo valore. Date al vostro bambino di 3 anni 20 centesimi, e potrebbe capire che può “comprare” un dolcetto – ma potrebbe ancora essere sconcertato quando il cassiere non restituisce i 20 centesimi.

Il bambino di 4 anni

Molti bambini di 4 anni possono capire l’aspetto “commerciale” del denaro, quindi sanno che non riceveranno indietro una moneta dopo averla consegnata al cassiere. Ma date al vostro bambino di 4 anni quei 20 centesimi e potreste sentirlo pianificare di comprarci una giostra. La maggior parte dei bambini di 4 anni non può comprendere la grandezza delle differenze di prezzo.

soldi bambino
soldi bambino

Il bambino di 5 anni

A 5 anni, vostro figlio probabilmente inizierà a sviluppare un’idea un po’ più realistica dei soldi – molti genitori iniziano anche a dare una piccola paghetta intorno a questa età. Quindi, se gli spiegate che con 10 euro potete comprare un set di materiale artistico, mentre con 20 centesimi potete comprare solo una caramella, vostro figlio sarà più propenso ad accettarlo. Ma non significa che vorrà risparmiare per quei materiali artistici; probabilmente opterà per le caramelle. I bambini dell’asilo sono ancora molto interessati al presente.

Il bambino di 6 anni

Il concetto di “risparmiare” avrà più senso a questa età. Ma poiché il futuro è ancora un concetto oscuro, gli obiettivi di risparmio a breve termine saranno più facili da afferrare. Quindi date al vostro manager di denaro quella monetina e potrebbe depositarla nel suo salvadanaio per un paio di giorni, chiedere un’altra monetina al nonno e comprare immediatamente un pacchetto di gomme da masticare.

Durante l’anno scolastico di prima elementare, molti bambini iniziano a imparare a contare per cinque e per dieci, quindi saranno in grado di sommare monetine e centesimi.

Il bambino di 7 anni

Il vostro bambino sta iniziando ad apprezzare il fatto di avere delle scelte quando si tratta di soldi. Dategli 20 centesimi e potreste vederlo valutare se metterli nel salvadanaio o metterli nel distributore di gomme più vicino. A questo punto si renderà anche conto che 20 centesimi non sono un granché per cui eccitarsi!

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli