Bambini in treno: consigli per viaggiare senza stress

Consigli per ivaggiare in treno con dei bambini

Molti genitori sanno che oggi mettersi in viaggio con un bambino, specialmente se neonato, può essere un’impresa complicata. Tuttavia se si adottano certe accortezze è possibile vivere il viaggio in modo sereno e tranquillo, anche con un bimbo piccolo. Ecco come viaggiare in treno con dei bambini e alcuni suggerimenti riguardo a cosa portare in viaggio e a come organizzarsi al meglio.

Viaggiare in treno con dei bambini: cosa portare

Per prima cosa se si ha intenzioni di viaggiare in treno con un neonato bisogna iniziare organizzando al meglio il suo bagaglio. In questo modo è possibile affrontare in qualsiasi momento ogni sua necessità durante il viaggio in treno. Fondamentale è l’occorrente per la pappa. Infatti sia che vengano allattati al seno sia che bevano latte artificiale hanno bisogno di mangiare spesso. Inoltre non devi dimenticare di tenere a portata di mano anche tutto il necessario per cambiarlo. Sui treni è presente sempre un’apposita zona dove poter fare ciò in tranquillità. Una cosa che si deve considerare è il fatto che sul treno è presente l’aria condizionata. Questa permette si di non soffrire il caldo ma potrebbe anche dare fastidio al piccolo. Per questo è importante avere a disposizione una giacca per poterlo coprire in caso la temperatura risulti eccessivamente bassa. Da non dimenticare quando si viaggia con un neonato in treno è la scia ergonomica o il marsupio per poterlo portare comodamente.

Come organizzare il viaggio in treno?

Per i bambini il viaggio in treno può diventare un’esperienza indimenticabile in quanto permette di scoprire tanti luoghi. Quindi è consigliabile scegliere con attenzione l’itinerario che si intende seguire. Inoltre quando si viaggia con i bambini è fondamentale tenerli il più possibile impegnati anche per evitare di creare possibili disagi agli altri passeggeri presenti nel vagone. Oggi sempre più treni offrono servizi appositi per i bambini in modo da rendere il loro viaggio il più piacevole possibile. Alcuni treni offrono, tra gli altri servizi, quello di riscaldare il latte per il bambino al vagone ristorante.

Prenotazioni e sconti per i bambini

Una cosa importante da sapere per chi è intenzionato ad affrontare un viaggio in treno con un bimbo piccolo è che al di sotto del 36 mesi non paga il biglietto. Infatti viene tenuto durante il viaggio in braccio da uno dei genitori. In questi casi non è necessario prenotare il posto per il bambino. Se si desidera invece occupare anche un posto per il bambino è possibile acquistare un biglietto a tariffa agevolata. Un altro aspetto a cui bisogna prestare attenzione in questi casi è l’orario in cui si viaggia. Il suggerimento è quello di fare coincidere il momento del viaggio con quello in cui di solito riposa. In alternativa potrebbe essere una soluzione interessante anche quella di viaggiare durante gli orari dei pasti in modo da tenerlo maggiormente impegnato.