Barbara Palombelli nella bufera: frase shock sul femminicidio

·2 minuto per la lettura

Barbara Palombelli finisce nell’occhio del ciclone per un’affermazione shock sul femminicidio in Italia.

Durante una recente puntata di «Forum», la conduttrice si è chiesta se l’uccisione delle donne possa essere imputata alle stesse vittime, “colpevoli” di aver assunto un «comportamento esasperante e aggressivo».

«Parliamo della rabbia tra marito e moglie - ha detto la giornalista durante il programma di Canale 5 -. Come sapete negli ultimi sette giorni ci sono stati sette delitti, sette donne uccise presumibilmente da sette uomini. A volte è lecito anche domandarsi: però questi uomini erano completamente fuori di testa, completamente obnubilati oppure c’è stato anche un comportamento esasperante e aggressivo anche dall’altra parte? È una domanda, dobbiamo porcela per forza, siamo in un tribunale e dobbiamo esaminare tutte le ipotesi».

Dal mondo della politica si sono sollevate una serie di polemiche e qualcuno ha persino invocato dei seri provvedimenti per la stessa giornalista.

Durante l’ultima puntata di «Stasera Italia», andata in onda su Rete 4 il 17 settembre, Barbara ha fatto dietrofront, chiedendo scusa ma allo stesso tempo accusando alcuni suoi detrattori di avere estrapolato una frase da un contesto più ampio.

«Oggi è successa una cosa terribile. È stata estrapolata una frase ed è stata utilizzata per una valanga di attacchi che mi ha attraversato da tutte le parti. Sono stata accusata - ha detto la conduttrice -, di assolvere gli uomini che usano violenza sulle donne, questo tradisce tutta la mia vita ed è quanto di più falso possa esistere. Non esiste nessuna rabbia o comportamento che possa giustificare il femminicidio o la violenza sulle donne. Questo per me è chiarissimo».

«Chiedo scusa se non era chiaro abbastanza, chiedo scusa all’azienda e a tutti coloro che hanno creduto che io fossi quella persona lì, non sono quella persona sono sempre io».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli