Basta un test del DNA per trovare l'anima gemella nella nuova serie di Prime Video, Soulmates

Di Letizia Rogolino
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Prime Video
Photo credit: Prime Video

From ELLE

Se esistesse un test per stabilire con certezza l’identità della propria anima gemella lo fareste senza pensarci due volte? La nuova serie tv Soulmates, su Prime Video Italia dall’8 febbraio, parte da questa premessa per raccontare molteplici storie d’amore suddivise in sei episodi, da guardare anche in ordine sparso se volete. In un futuro prossimo è disponibile un test che usa il DNA per identificare l’anima gemella in maniera inequivocabile. L’azienda di biotecnologia che lo ha sviluppato ha rivoluzionato l’amore per sempre, ma le conseguenze sono romantiche e tragiche insieme. Soulmates, infatti, immagina diversi scenari con coppie e individui di vario tipo, la cui vita viene sconvolta dal momento in cui sul display di cellulari di ultima generazione completamente trasparenti appare il nome e la foto del prescelto, dell’anima gemella perfetta per lui e per lei. Coppie innamorate si cominciano a chiedere se non sia possibile una vita ancora più felice con il partner perfetto, diverso da quello con cui hanno condiviso per molti anni tante emozioni.

Photo credit: Prime Video
Photo credit: Prime Video

Fin dal primo episodio è immediato il riferimento alle precedenti serie Black Mirror, Upload e Tales From The Loop che utilizzano la fantascienza coniugando la tecnologia con l’animo umano. Non è un caso che gli autori di Soulmates, William Bridges e Brett Goldstein, abbiano a che fare con Black Mirror e Stranger Things. In quanto serie antologica i protagonisti di ogni episodio sono diversi e interpretati da volti noti e meno noti. Impossibile non riconoscere la magnetica Sarah Snook che recentemente abbiamo visto nel film Netflix Pieces of a Woman, o Bill Skarsgard che molti identificano come l’inquietante Pennywise di IT, e l’enigmatico Charlie Heaton, ovvero il Jonathan di Stranger Things. Un cast di alto livello che mette in scena storie intriganti e coinvolgenti che analizzano le mille sfumature dell’amore. Tanti tipi di relazioni si intrecciano, toccando anche il concetto del poliamore e dell’omosessualità.

Photo credit: Prime Video
Photo credit: Prime Video

Da un episodio all’altro cambia anche il tono della narrazione. Infatti, se il primo episodio si gioca su un piano più sentimentale, il secondo ha più i toni del thriller, immaginando il test come un modo per rubare i dati personali di una persona e ricattarla per secondi fini. C’è poi un episodio più action e ironico, uno che riflette sul concetto duale di anima gemella tra migliore amico e amante, e un altro che immagina addirittura una sorta di setta che si propone come gruppo di sostegno per coloro che identificano la propria anima gemella ma scoprono che è morta prima di poterla conoscere.

Insomma Soulmates è una serie sicuramente curiosa e raffinata che riflette sull’amore in conflitto tra cuore e scienza. La sintonia e la complicità tra due individui è una questione puramente chimica o è qualcosa di più che va oltre la logica? Una serie perfetta per il periodo di San Valentino.