Bebè e temperatura ideale: i consigli

·2 minuto per la lettura
bebè caldo freddo
bebè caldo freddo

Quando si diventa mamme per la prima volta sono tanti i dubbi e le difficoltà che si incontrano nei primi mesi. Dall’allattamento al seno al pianto del piccolo, sono tante le domande. Una di queste riguarda la capacità di capire se il neonato sente caldo o freddo: i consigli.

Neonato sente caldo o freddo: come capire

Nelle prime settimane e nei primi mesi di vita, il bimbo fa più fatica a mantenere una temperatura corporea adeguata. Più il bebè è piccino, in termini di età e di peso, tanto più facilmente il corpo disperde calore. Avere freddo, quindi, è un disagio che può infastidire parecchio, provocando un pianto di cui magari non si comprende subito quale sia la causa. D’altro canto, però, soprattutto le mamme iperprotettive tendono a coprire molto i bambini e a vestirli con capi d’abbigliamento pesanti anche quando non è necessario. In questi casi, quindi, il neonato potrebbe sentire caldo.

La temperatura ideale del neonato è compresa tra 36° e 37°. A ogni modo, è importante ricordare che la temperatura del bambino può variare durante il giorno a seconda di alcuni fattori che possono influenzarla.

Come capire quando il neonato sente caldo o freddo? Scopriamolo insieme.

Quando ha freddo

Quando il piccolo sente freddo, le manine e i piedini diventano facilmente molto freddi e a volte possono assumere un colorito leggermente bluastro. Uno dei metodi per capire quando il piccolo ha freddo consiste nel toccare il nasino: se è freddo, probabilmente ha bisogno di essere coperto un po’.

In linea generale, quindi, è consigliabile vestire i neonati “a cipolla“: cioè a strati. Aggiungere o eliminare uno strato permette di alleggerire o coprire il neonato a seconda del luogo dove si trova e delle condizioni meteorologiche che cambiano.

Quando ha caldo

Per capire se il piccolo sente caldo, è utile toccare la nuca. Se è sudato, quindi, occorre rimuovere uno strato di indumenti. Quando si teme che il piccolo sia eccessivamente caldo, poi, gli si può misurare la temperatura in modo da accertarsi che non sia troppo alta.

Un altro modo per capire se il bambino ha troppo caldo è quello di toccare le orecchie. Se sono rosse, allora, è meglio alleggerirlo un po’.

È importante ricordare che il bambino non va mai coperto troppo, perché l’alta temperatura potrebbe aumentare il rischio di SIDS. Quindi, durante l’estate, per esempio si può far dormire il piccolo solo con il pannolino e magari coperto da un leggero lenzuolo in cotone.