I benda leggings snellenti di Valentina Ferragni sono il nuovo must have per la remise en forme 2021

Di Marzia Nicolini
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Bertrand Rindoff Petroff - Getty Images
Photo credit: Bertrand Rindoff Petroff - Getty Images

Valentina Ferragni non è certo tipa da farsi trovare impreparata in materia remise en forme. Con un occhio già rivolto alle agognate vacanze estive e alla fatidica prova costume, la bionda influencer mostra ai followers il suo alleato numero uno per snellire le gambe: dei benda-pantaloni imbibiti di attivi cosmetici a effetto drenante e shaping, nel suo caso a firma del prestigioso brand italiano Diego dalla Palma. Studiati per favorire la riattivazione della microcircolazione cutanea e rimodellare le zone più morbide del corpo, questo tipo di leggings agisce silenziosamente e in maniera super confortevole. E brava Valentina Ferragni!

Quando l'obiettivo è quello di snellire e rassodare le gambe

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Spesso e volentieri le gambe rappresentano il nostro cruccio numero uno. Perché qui si accumulano rotolini di adipe, ma si fanno notare anche gli altri due odiosi inestetismi femminili: cellulite e ritenzione idrica. Secondo Nadia Maiolo, terapista e beauty specialist di Image Regenerative Clinic di Milano, "la strategia shaping dedicata alle gambe passa dall'uso quotidiano e costante di prodotti anticellulite specifici, meglio se arricchiti da oli essenziali di geranio, cipresso, limone e rosmarino, ideali contro la pelle a buccia d’arancia. Il mio consiglio: effettuate il massaggio anticellulite subito dopo la doccia, quando la pelle è più sensibile e recettiva. Dedicate all'automassaggio (almeno) 5 minuti, praticando movimenti circolari che vanno dal basso verso l’alto, così da favorire il ritorno venoso. Per rassodare le gambe, in studio medico-estetico si rivela utilissima la diatermia, tecnologia in grado di contrarre le fibre di collagene e stimolare i fibroblasti, ossia le cellule presenti nel derma preposte alla sintesi del collagene e dell’elastina. In questo modo si produce un effetto di rassodamento dei tessuti. Inoltre, a seconda dell’energia erogata, della frequenza e del manipolo selezionato, la diatermia consente di trattare la cellulite edematosa e fibrosa e il grasso ostinato".