I benefici degli ultrasuoni per bellezza e salute

Di
·6 minuto per la lettura
Photo credit: Aitor Diago - Getty Images
Photo credit: Aitor Diago - Getty Images

Tutti conosciamo gli ultrasuoni come metodo diagnostico nelle ecografie, ma in pochi conoscono i numerosi campi di applicazione di questa terapia. Gli ultrasuoni vengono impiegati con successo in moltissimi modi, dalla medicina estetica, alla fisioterapia, alla pulizia dentale.

Ma che cosa sono gli ultrasuoni? Sono onde acustiche non udibili dall'orecchio dell'uomo e rilasciate con una frequenza superiore ai 20 kHz (20.000 Hertz). L'utilizzo dell’ultrasuonoterapia in campo medico è possibile perché l'ultrasuono penetra nel sistema biologico del corpo umano rilasciando un’onda sonora. La capacità di penetrare nei tessuti varia a seconda della potenza dell’onda, più è elevata e meno andrà in profondità. La frequenza delle onde va dai 750 kHz ai 3 MHz, a seconda della terapia a ultrasuoni necessaria e a quali parti del corpo si devono trattare. Quando entra in contatto con il nostro organismo, l’ultrasuono agisce con un’azione chimica e una termica, apportando numerosi benefici contro diverse patologie e inestetismi sensibili a vibrazioni e calore. Vediamo insieme nel dettaglio i vari campi in cui l’ultrasuonoterapia viene applicata.

Trattamenti di bellezza con gli ultrasuoni

Nella medicina estetica l'utilizzo degli ultrasuoni ha dato ottimi risultati anche con pochissime sedute. Grazie alla ultrasuonoterapia alcuni degli inestetismi più odiati riescono a essere minimizzati, o addirittura scomparire, ma ricordatevi di rivolgervi a centri medici specializzati.

Photo credit: ZeynepKaya - Getty Images
Photo credit: ZeynepKaya - Getty Images

Pulizia viso ultrasuoni

Gli ultrasuoni permettono di eliminare le cellule morte dell’epidermide tramite un'esfoliazione profonda, indolore e non aggressiva che dona luminosità e salute alla pelle. Questa tecnica di pulizia, chiamata sonoforesi, si effettua con una spatola che vibra e trasmette gli ultrasuoni all’epidermide. Le vibrazioni meccaniche dell’apparecchio favoriscono la circolazione del sangue e quella linfatica, sollecitando le fibre dei muscoli. Questo aiuta a combattere anche rughe e occhiaie, lasciando la pelle morbida e tonica.

Ultrasuoni per cellulite e adiposità localizzate

Gli ultrasuoni sono ideali per chi ha problemi di cellulite localizzata e non vuole sottoporsi a trattamenti chirurgici come la liposuzione. La terapia ultrasonica è infatti una procedura non invasiva e indolore che dà risultati quasi istantanei. La cellulite è provocata dai depositi di adipe sottocutaneo che danno alla pelle il fastidioso aspetto a buccia d’arancia. In questi depositi si accumulano i liquidi causa della ritenzione idrica. Il trattamento della cellulite con ultrasuoni permette di aumentare il flusso sanguigno facendo passare l’ossigeno tra gli interstizi cellulari adiposi. In questo modo, il grasso si scioglie con la lipolisi, riducendo la cellulite e rimuovendo il grasso depositato.

Photo credit: EXTREME-PHOTOGRAPHER - Getty Images
Photo credit: EXTREME-PHOTOGRAPHER - Getty Images

Lifting senza bisturi

Una nuova frontiera del ringiovanimento facciale arriva dagli ultrasuoni microfocalizzati: particolari ultrasuoni utilizzati a bassa intensità che agiscono su parti precise del viso riuscendo a penetrare nel derma profondo, nel tessuto sottocutaneo e nella fascia muscolare. Grazie all'effetto stimolante e al potere di riscaldare i tessuti, questi ultrasuoni migliorano la microcircolazione e il metabolismo cellulare. In pratica, gli ultrasuoni microfocalizzati distruggono le vecchie fibre di collagene inducendo la neocollagenesi, cioè la produzione di nuove fibre che andranno a ricompattare i tessuti creando un vero e proprio effetto lifting senza l'utilizzo di bisturi. Il trattamento avviene in un’unica seduta ed è assolutamente indolore.

I benefici degli ultrasuoni in fisioterapia

Photo credit: dardespot - Getty Images
Photo credit: dardespot - Getty Images

In fisioterapia gli ultrasuoni si stanno dimostrando un ottimo alleato per favorire una ripresa migliore e ridurre i tempi di recupero da un infortunio, ma non solo. Riescono infatti con successo a curare e dare sollievo a patologie come sindrome del tunnel carpale, artrosi, nevriti, sciatalgie, calcificazioni ossee, cervicale, mal di schiena, tendinopatie varie, lesioni muscolari e contratture. L’effetto curativo della terapia con ultrasuoni deriva da un’azione di massaggio cellulare e intercellulare ad alta frequenza. I tessuti iniziano a vibrare, creando un dispendio energetico e una produzione di calore: inizia così l’azione terapeutica analgesica, antiflogistica e decontratturante tipica dell’ultrasuonoterapia.

Ultrasuoni e igiene orale

Quando ci sediamo dal dentista per la classica pulizia dei denti non sempre siamo a conoscenza che viene fatta con gli ultrasuoni. L’ablatore, cioè quello strumento con cui viene rimosso il fastidioso tartaro, funziona a ultrasuoni: le onde sonore fanno vibrare una piccola punta di metallo che rimuove il tartaro in profondità, staccandolo dai denti. È quasi sempre un’operazione non dolorosa ma importantissima per la salute della nostra bocca, che aiuta a scongiurare il rischio di malattie come la parodontite e la conseguente perdita dei denti.

Photo credit: SrdjanPav - Getty Images
Photo credit: SrdjanPav - Getty Images

Un’igiene dentale professionale andrebbe fatta almeno una volta l’anno e dovrebbe essere seguita quotidianamente a casa magari con l’utilizzo di spazzolini elettrici, anch’essi spesso a ultrasuoni.

Aerosol e umidificatori a ultrasuoni

Sono diversi gli usi degli ultrasuoni nell’ambiente domestico. Aerosol terapia, aromaterapia e umidificatori a ultrasuoni sono tra questi.

Di ultimissima generazione è l'apparecchio per aerosol a ultrasuoni, più veloce e leggero rispetto al vecchio strumento a pistoni, è anche molto silenzioso. L’aerosol è fondamentale nelle cure di diverse patologie delle vie respiratorie, ma bisogna prestare attenzione nella scelta del macchinario, specie quando si ricorre all’utilizzo di medicinali: per esempio, quello a ultrasuoni non è compatibile con farmaci corticosteroidi.

È abbastanza recente anche l’arrivo sul mercato dell’umidificatore a ultrasuoni. Conosciamo tutti l’importanza di avere in casa il giusto tasso di umidità, specie durante il periodo invernale, per prevenire raffreddori e irritazioni alle vie respiratorie di adulti e bambini. Questo tipo di umidificatore produce un vapore a freddo, che grazie agli ultrasuoni, si trasforma in piccolissime goccioline ionizzate, rilasciate poi nell’ambiente. Si possono anche aggiungere oli essenziali o balsamici per un effetto di aromaterapia rilassante e benefico.

L’umidificatore a ultrasuoni offre numerosi vantaggi. Per esempio, il vapore a freddo è meno fastidioso di quello caldo, la produzione di vapore è costante e i consumi ridotti, l’effetto ionizzante purifica l’aria e, inoltre, è silenzioso.

Photo credit: Catherine Falls Commercial - Getty Images
Photo credit: Catherine Falls Commercial - Getty Images

Controindicazioni degli ultrasuoni

Anche gli ultrasuoni, come tutti i trattamenti medici, hanno delle controindicazioni che ne regolarizzano l’utilizzo. Per esempio, non devono sicuramente essere usati nella cura di patologie che sconsigliano terapie con la produzione di calore, né applicati nell'area cardiaca, o nella regione cefalica o degli apparati riproduttivi. Inoltre, non devono mai essere utilizzati in gravidanza. Tra le patologie e i casi che presentano controindicazioni e con i quali non si devono usare gli ultrasuoni ricordiamo: vene varicose, osteoporosi ad alto turnover, presenza di frammenti metallici, arteriopatie obliteranti, emorragie, neoplasie, tromboflebiti e in caso di soggetti con pacemaker.

L’unico modo per mettervi al riparo dai rischi di terapie ultrasoniche sbagliate, non idonee o eseguite male è sempre quello di ricorrere alla professionalità di medici preparati e certificati che vi potranno consigliare le migliori cure.