Benefici ed effetti collaterali degli oli vegetali

·2 minuto per la lettura
olio borragine proprietà
olio borragine proprietà

L’olio di borragine deriva dalla pianta di borragine, in particolare si ricava dalla spremitura a freddo dei semi. Questo olio vegetale è ricco di benefici per la salute, infatti è un eccellente antiossidante. Essendo prodotto durante tutti i periodi dell’anno, l’olio di borragine può essere utilizzato in qualunque momento. Scopriamo quali sono le proprietà e le controindicazioni del prodotto naturale.

Proprietà dell’olio di borragine

Le proprietà dell’olio di borragine sono molte, infatti questo rimedio naturale risulta essere un antinfiammatorio e un antiossidante molto forte. Risulta quindi utile sia per ridurre le infiammazioni dei tessuti interni, sia le infiammazioni delle unghie, dei capelli e delle unghie. Ha grandi benefici anche per il cuore e per la circolazione in quanto permette di impedire il colesterolo e il deposito di trigliceridi nelle arterie.

Si tratta anche di un prodotto eccellente per ridurre l’azione dei radicali liberi e quindi permette di rallentare l’invecchiamento delle cellule riducendo la quantità di rughe. Le proprietà cosmetiche permettono di migliorare l’aspetto delal pelle e dei capelli. Si tratta di un eccellente sebo regolatore che andrebbe utilizzato in caso di pelle grassa o di pelle a tendenza acneica.

Risulta essere un grande alleato dei capelli e consente di idratare eliminando le doppie punte. Si può sfruttare i suoi benefici anche per eliminare la forfora. L’olio di borragine rinforza anche le unghie e quindi permette di renderle forti e sane. In caso di undhie che si sfaldano suggeriamo quindi di provare questo rimedio.

Controindicazioni

Le controindicazioni dell’olio di borragine non sono numerose. Suggeriamo però di evitarne l’utilizzo in caso di emofilia o nell’eventualità in cui vengano assunti anticoagulanti in quanto tende a fluidificare il sangue. Le donne in gravidanza possono utilizzare questo prodotto senza problemi anche se consigliamo di chiedere consiglio al proprio medico in questo caso.