Beve solo Coca-Cola per 16 anni: le conseguenze

Beve solo coca cola

Il caso della donna che beve per 16 anni la Coca-Cola, permette di elencare tutte le conseguenze che la bibita americana porta. La Coca-Cola è la bibita più bevuta al mondo e occupa ancora il primo posto sul podio. Però, la Coca-Cola ha degli effetti negativi sul nostro organismo e rientra, secondo gli esperti, tra le dipendenze più strane ma più diffuse al mondo e forse anche tra le più pericolose. Ci sono stati molti casi che lo dimostrano, come la donna madre di otto figli morta per overdose da Coca-Cola o la ragazza delirante per motivi simili. Certe notizie fanno pensare.

Ma c’è un caso specifico che dimostra il lato dannoso della bibita e che ha aiutato la ricerca a elencare tutte le conseguenze della bevanda americana. Una donna, per ben 16 anni, ha bevuto Coca-Cola e il suo corpo si è trasformato.

Donna beve Coca-Cola per 16 anni: il caso

Le conseguenze si scoprono quando una donna di 31 anni, dopo 16 anni che beveva la famosa bibita e che non toccava acqua da altrettanti anni, ha avuto sintomi di continui svenimenti e aritmie pericolose, decidendo così di sottoporsi a delle visite mediche per poi essere ricoverata. Gli esami del sangue hanno dimostrato che la donna aveva subito dei danni all’organismo. Il livello del potassio era solo a 36 mg/dl e ciò giustifica gli svenimenti. Gli esami al cuore erano totalmente sballati e la distanza tra le linee Q e T era alterata ed ecco spiegate le aritmie.

Dopo questi assurdi risultati, i medici hanno assolutamente vietato il consumo di Coca-Cola alla donna. Il caso ha aiutato la ricerca a elencare tutte le conseguenze derivate dall’abuso della bevanda americana.

Le conseguenze della bibita americana

É provato dalla ricerca che la Coca-Cola contiene ben 10 cucchiaini di zucchero e che il corpo subisce delle trasformazioni minuto per minuto.

  • Nei primi 10 minuti è stata assunta tutta quella quantità di zucchero e l’unico motivo per il quale l’organismo non rigetta tutto è per la presenza dell’acido fosforico che altera il sapore della bibita, rendendola bevibile.
  • Dopo 20 minuti l’organismo ha alzato ai massimi livelli l’insulina e nel frattempo il fegato cerca di trasformare in grasso tutto lo zucchero che può.
  • Dopo 40 minuti, la caffeina è stata assimilata e le pupille si dilatano, la pressione sanguigna sale e il fegato pompa nel sangue lo zucchero.
  • Dopo un’ora esatta, si manifesta il bisogno di fare pipì, perché la proprietà diuretica della caffeina prevale. Facendo ciò, si espellono anche i componenti utili per le ossa, quali zinco, calcio e magnesio.

Bere la Coca-Cola una volta ogni tanto nella quantità giusta, come ogni cosa, si può anche fare. Ma abusarne potrebbe recare dei seri danni all’organismo.