Bianca Guaccero, la violenza sulle donne: il discorso emoziona tutti

Bianca Guaccero

Bianca Guaccero a Detto Fatto ha deciso di celebrare la giornata contro la violenza sulle donne che ricorre ogni anno il 25 Novembre. La presentatrice ha letto un monologo scritto da un autore della trasmissione e non ha saputo trattenere la commozione.

Bianca Guaccero contro la violenza sulle donne

Bianca Guaccero, presentatrice professionale e sempre molto moderata nella manifestazione delle sue emozioni, questa volta non è riuscita a trattenere le lacrime. La causa scatenante della sua emozione è stata la lettura di un breve monologo scritto per lei dagli autori di Detto Fatto: le parole che Bianca ha letto in diretta devono aver toccato delle corde difficili da gestire per la presentatrice.

Voi avete aspettato, non mi avete aiutato, siete stati suoi complici. Avete visto come mi ha ridotto, ma non avete fatto niente. Il silenzio uccide. Siamo donne e meritiamo rispetto. Lo scorso anno sono stati registrati 142 casi di femminicidio: ogni giorno una donna è vittima di femminicidio. Una percentuale terrificante! Questa è una terribile realtà che va combattuta. Non esiste un amore sbagliato: quando ci sono violenza, botte e rabbia bisogna denunciare.

A Detto Fatto si parla di violenza domestica

Al centro del breve intervento letto da Bianca Guaccero non c’era, come ci si poteva aspettare, la denuncia degli stupri e delle violenze sessuali di cui le donne italiane sono vittime in maniera quasi sistematica. La denuncia degli autori di Detto Fatto e della sua presentatrice pone l’accento su un problema altrettanto grave, forse ancora più grave: l’incapacità delle donne di denunciare chi abusa di loro all’interno delle quattro pareti domestiche.

Le donne italiane, come molte altre appartenenti ad altre nazioni del mondo, sono ancora dell’idea di dover sopportare ogni maltrattamento per il bene della famiglia e soprattutto per il bene dei propri figli. Per questo motivo molto spesso gli uomini che maltrattano le donne appartenenti alla loro stessa famiglia non passano attraverso accertamenti, fermi di persona e processi.

La commozione di Bianca Guaccero

Insieme a Bianca Guaccero, durante l’intervento per la giornata contro la violenza sulle donne, c’era Carla Gozzi, esperta di moda che collabora spesso con il programma. La vicinanza di un’altra donna non ha confortato abbastanza Bianca: la presentatrice ha pianto davanti alle telecamere.

I telespettatori hanno potuto vedere le sue lacrime sciogliere il mascara e colare lungo le guance, segno che la commozione era reale.

Le istituzioni si esprimono

L’importanza della lotta alla violenza sulle donne ha smosso anche le più alte cariche dello stato. Attraverso Twitter il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha affermato di lavorare insieme al suo staff per costruire nel Paese una vera e propria svolta culturale che sradichi l’abitudine alla violenza sulle donne. Attualmente a questo scopo il governo ha già emanato norme, sbloccato fondi e avviato confronti, ha affermato Conte.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha affermato che c’è ancora molto da fare ma che il principale compito delle istituzioni è far comprendere alle donne vittima di violenza che non sono sole e che possono contare sul totale appoggio da parte delle istituzioni.