Bill Cosby resta in carcere: negata la libertà condizionale

·1 minuto per la lettura

Nessuna libertà condizionale per Bill Cosby, che continuerà a restare chiuso in cella.

«A seguito di un colloquio e di una revisione del fascicolo, e dopo aver considerato tutte le questioni richieste ai sensi della commissione per la libertà vigilata, è stata negata a Bill Cosby la libertà condizionale», hanno stabilito i funzionari del Keystone State Parole Board della Pennsylvania in una lettera diffusa poi da Deadline.

Cosby, 83 anni, sta scontando una pena da tre a dieci anni in un carcere della Pennsylvania per aver drogato e violentato nel 2004 nella sua abitazione un'ex impiegata della Temple University.

L’attore, noto per la serie tv “I Robinson”, continua a dichiararsi innocente e si rifiuta di partecipare alle sessioni per i colpevoli di reati sessuali (tra le condizioni per poter ottenere la libertà condizionale).

L’avvocato Andrew Wyatt ha dichiarato che né Cosby, né la sua famiglia, sono sorpresi della decisione. «Cosby si è sempre proclamato innocente e continua a negare tutte le accuse contro di lui. Sono false e senza alcuna prova», ha fatto sapere il legale.

«Oggi, il signor Cosby continua a sperare che la Corte Suprema dello Stato della Pennsylvania emetta un parere per annullare la sua condanna o garantirgli un nuovo processo», ha aggiunto.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli