Bill Gates: “I test per il coronavirus sono uno spreco”

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Bill Gates (REUTERS/Hannah McKay)
Bill Gates (REUTERS/Hannah McKay)

Bill Gates, parlando alla CNBC, non ha dubbi: i test per il coronavirus sono solo “uno spreco” di tempo e di denaro. Secondo il fondatore di Microsoft “i risultati arrivano tardi. Diverso sarebbe se si potesse avere una risposta in tempi brevi, ma se l’attesa va dai tre giorni a una settimana è difficile che in quel lasso di tempo le persone cambino il proprio comportamento e non infettino gli altri”.

LEGGI ANCHE: Coronavirus, Bill Gates si difende da teorie cospirazione epidemia

Secondo Bill Gates, l’isolamento, così come i risultati del test, dovrebbe essere immediato. “Bisogna dare una priorità. Bisogna assicurarsi che le comunità più povere, maggiormente esposte al rischio, ottengano i risultati nell’arco di 24 ore”.

LEGGI ANCHE: Gates: “Una pandemia ogni 20 anni”

Un elemento che Gates riconduce anche alla sfera economica, precisando che non ha senso pagare per ottenere un responso così distante nel tempo: “Un altro elemento che ha a che fare con questa follia è che non si dovrebbe rimborsare qualcuno per un test che impiega più di 48 ore a fornire i risultati”, ha aggiunto.

Va ricordato che l’imprenditore e filantropo ha donato 100 milioni di dollari alla ricerca sul vaccino attraverso la Bill and Melinda Gates Foundation.

GUARDA ANCHE - Le soluzioni di Bill Gates per superare la pandemia