Billie Eilish parla ancora di body positivity e di quella "paura" del seno prosperoso

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Matt Winkelmeyer - Getty Images
Photo credit: Matt Winkelmeyer - Getty Images

Billie Eilish è in continuo cambiamento. Anzi, sta semplicemente crescendo. La superstar americana ha solo 19 anni e nonostante il successo planetario, resta ancora un adolescente che deve capire se stessa e il mondo, imparare a capirsi e accettarsi. Del suo rapporto complicato con il corpo ne ha parlato spesso: per evitare di incappare nel rischio della sessualizzazione delle sue forme, per un lungo periodo ha deciso di vestirsi in maniera ampia, agender, nascondendosi e facendo in modo che l'attenzione fosse concentrata tutta sulla sua musica. Grande attenzione è stata dedicata anche ai suoi eccentrici capelli, che non a caso ha abbandonato proprio perché la rendevano estremamente distinguibile: il nuovo taglio e il biondo platino le ha regalato l'anonimato che tanto desiderava, ma è stata una scelta anche dettata dalla voglia di aprire un nuovo capitolo della propria vita, coinciso con il suo ultimo album.

La cantante è estremamente riservata e timida: l'essere la popstar del momento non è semplice per lei, ma il bisogno di comunicare attraverso la musica le ha fatto superare le sue insicurezze, sfruttando la popolarità per porre l'accento su questioni importanti. Come per esempio l'interesse morboso e annesso giudizio sul come le donne decidono di gestire la propria fisicità, una pressione a cui nessun uomo è sottoposto. Anche la sua scelta di coprirsi è stata a lungo dibattuta e criticata, come se avesse voluto negare di avere un corpo, quando in realtà voleva esclusivamente proteggersi: Billie è diventata famosa a soli 16 anni e gli occhi e il giudizio planetario avrebbero messo in difficoltà chiunque, soprattutto una ragazza che ancora deve fare davvero i conti con se stessa.

Quest'anno però c'è stato un cambio di rotta: l'uscita del disco Happier than ever ha coinciso con una nuova Eilish, raccontata anche tramite il cambio di look, servizi fotografici e post sui social dove vediamo gambe, fianchi, vita super femminili, ma c'è anche il seno, prosperoso e florido. Una visione che non è piaciuta a tutti: molti follower invece di notare la bellezza delle forme di una giovane donna, si sono sentiti traditi. Soprattutto i più giovani, che ancora non hanno vissuto il passaggio di crescita, si sono sentiti abbandonati.

La cantante, intervistata da Elle US, ha confessato di aver perso ben 100 mila follower dopo essersi mostrata in queste nuove vesti, così come aver ricevuto critiche e messaggi nostalgici per la vecchia Billie dai capelli verdi. Già in costante lotta con il proprio corpo e il terrore di essere considerata sexy ad ogni costo, di essere giudicata e controllata, detesta i social, uno strumento che vorrebbe non utilizzare (ma che conserva per mantenere il rapporto con i fan): tutto questo polverone non ha fatto altro che alimentare i suoi timori e le sue paure. Sempre durante l'intervista, ha dichiarato inoltre che questo affezionarsi alle fasi o allo stile di un artista senza apprezzarne l'evoluzione significa anche deumanizzarlo.

Billie Eilish ci sta chiedendo di essere lasciata libera di essere se stessa e di esprimersi come vuole, di mostrarsi ed esibirsi, ma anche di non perdere di vista la sua musica e di non farsi distrarre da questioni secondarie: lo showbusiness ti mette a nudo e il mondo analizza il suo corpo sotto la lente di ingrandimento, certo, ma lei è e resta una cantautrice, la più promettente della sua generazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli