BioNTech, 'costruiremo sito produttivo vaccini in Africa dal 2022'

·3 minuto per la lettura

BioNTech prevede di avviare la costruzione di un impianto di produzione di vaccini a mRna in Africa a metà 2022. E' quanto annuncia l'azienda tedesca in una nota in cui illustra i contenuti di un protocollo d'intesa siglato con il governo ruandese e l'Institut Pasteur de Dakar. Questo sito produttivo, per vaccini basati sulla nuova piattaforma tecnologica che ha permesso lo sviluppo di un prodotto scudo contro Covid-19, aspira a diventare il primo nodo in una rete africana di produzione decentralizzata, solida e completa - end-to-end - che consenta una capacità produttiva annua di "diverse centinaia di milioni di dosi di vaccino mRna".

La decisione è il risultato di un incontro tra il ministro della Salute del Ruanda, Daniel M. Ngamije, il ministro degli Affari esteri del Senegal Aïssata Tall Sall, il Ceo e co-fondatore di BioNTech Ugur Sahin, e altri esperti. L'incontro è avvenuto su invito della Fondazione Kenup, si è svolto come evento collaterale della Seconda riunione ministeriale dell'Unione Africana e dell'Unione Europea ed è sfociato in un Memorandum d'intesa. "Insieme lavoreremo allo sviluppo di una rete di produzione regionale per supportare l'accesso a vaccini prodotti in Africa, per l'Africa - ha dichiarato Sahin - Il nostro obiettivo è sviluppare vaccini nell'Unione Africana e stabilire una capacità di produzione di vaccini sostenibili per migliorare congiuntamente l'assistenza medica in Africa. Abbiamo fatto grandi progressi nelle ultime settimane, che ci aiuteranno a trasformare questi piani in realtà".

Per dar vita a una rete implementabile, BioNTech intende sfruttare l'esperienza e le conoscenze acquisite con l'avvio dell'impianto di produzione a Marburgo, in Germania. E per consentire una configurazione delle capacità produttive secondo standard Gmp, BioNTech inizierà con la costruzione e la convalida di una prima linea che consentirà la produzione di prodotti farmaceutici per circa 50 milioni di dosi di vaccino Covid all'anno, una volta a regime. La capacità produttiva sarà aumentata in sequenza aggiungendo ulteriori linee e siti alla rete di produzione nel continente.

"Miriamo ad accelerare la costruzione di un impianto produttivo certificato Gmp - ha spiegato Sierk Poetting, Chief Operating Officer di BioNTech - e prevediamo di iniziare la costruzione in loco a metà 2022. Il protocollo d'intesa sottolinea che il tempo è un fattore cruciale di successo nello sviluppo della produzione di vaccini sostenibili per l'Unione Africana. Abbiamo finalizzato la pianificazione e le risorse iniziali per la nuova struttura sono già state ordinate".

BioNTech inizialmente fornirà personale, proprietà e gestirà la struttura per supportare l'avvio sicuro e rapido della produzione di dosi di vaccino a base di mRna. E poi si prevede di trasferire le capacità produttive e il know-how ai partner locali. Pertanto BioNTech, il Consiglio per lo sviluppo del Rwanda e l'Istituto Pasteur di Dakar in Senegal hanno concordato di creare rapidamente i sistemi di risorse umane necessari in modo che i partner possano assumere la proprietà e le funzioni operative. Parallelamente, si sono impegnati ad aumentare le capacità di riempimento e finitura per completare il processo di produzione end-to-end locale. Inoltre, BioNTech sta discutendo un'espansione dell'attuale partnership con il produttore di vaccini con sede a Città del Capo, Biovac.

"Strutture all'avanguardia come questa saranno salvavita, cambieranno le regole del gioco per l'Africa e potrebbero portare a milioni di vaccini all'avanguardia realizzati per gli africani dagli africani, in Africa - ha affermato Matshidiso Moeti, direttore regionale dell'Organizzazione mondiale della sanità (Oms) per l'Africa - Questo è anche fondamentale per trasferire conoscenze e know-how, portare nuovi posti di lavoro e competenze e, in definitiva, rafforzare la sicurezza sanitaria dell'Africa. L'Oms è pronta a lavorare con i Paesi per intensificare il loro impegno nella produzione di vaccini".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli