Blac Chyna Vs Kardashian-Jenner: il processo per diffamazione è stato anticipato

·1 minuto per la lettura

Nuovi sviluppi nel processo per diffamazione intentato da Blac Chyna contro le Kardashian-Jenner.

Nella fattispecie la rapper, che ha avuto un figlio con l’ex fidanzato Rob Kardashian, ha trascinato in tribunale Kris, Kim, Khloe e Kylie Jenner nel 2017, accusandole di aver mentito per ostacolarla sul lavoro.

In particolare le star avrebbero diffamato la cantante, interferendo economicamente, per ottenere la cancellazione del reality tv “Rob & Chyna”, che ruotava intorno alla vita dell'ex coppia.

La celebre famiglia ha negato le accuse, ma all'inizio di quest'anno, tre giudici della corte d'appello hanno stabilito che Chyna è in possesso di prove sufficienti, le quali dimostrano che Kris «ha mentito».

La matriarca infatti con un’abile mossa sostenne all’epoca che Blac Chyna avesse picchiato il figlio, usando poi questa menzogna per costringere i boss della rete televisiva E! a tagliare fuori dal palinsesto il reality in questione.

Il processo, che doveva iniziare il 29 novembre, è stato anticipato al 18 ottobre.

Tuttavia, il clan Kardashian-Jenner potrebbe evitare di presenziare in tribunale: entrambe le parti sono infatti aperte alla mediazione prima che il processo abbia inizio.

Il 26 luglio si terrà un’udienza per trovare un accordo.