«Black Panther 2»? Emozionante e tremendo, parola di Kevin Feige

·1 minuto per la lettura

Sono ufficialmente iniziate le riprese del sequel di «Black Panther».

La storia è stata stravolta dopo la morte del protagonista Chadwick Boseman, scomparso nell’estate 2020 a causa di un tumore al colon.

Il produttore Kevin Feige ha assicurato che gli autori hanno fatto un ottimo lavoro con la sceneggiatura, costretta a fare a meno del protagonista principale.

«La morte di Chad ha colpito il mondo intero, così come ha colpito tutti noi, perché non eravamo a conoscenza di nulla. Eravamo sommersi dalle domande, ma nessuna di queste riguardava il sequel. Pensavamo soltanto a lui, alla sua famiglia, a sua moglie e alla sua eredità», ha raccontato Feige.

Sul sequel ha invece rivelato: «Ci siamo rivolti al regista Ryan Coogler perché sapevamo che poteva farci da guida. Abbiamo parlato di portare avanti l’eredità di Wakanda e raccontare una storia che fosse significativa, rispettosa e al tempo stesso divertente, entusiasmante e piena di speranza. È stato molto difficile pensare a tutte cose cose sapendo che Chad non c’era più».

E poi ancora: «Ryan e Nate Moore, il nostro produttore, così come l’intero cast e il nostro co-sceneggiatore Joe Robert Cole, hanno fatto alcune cose davvero straordinarie per quanto riguarda la storia. Sarà un film davvero emozionante. Abbiamo in mente qualcosa di speciale».

L’uscita di «Black Panther: Wakanda Forever» è prevista per luglio 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli