«Black Panther: Wakanda Forever», Martin Freeman: «Triste e strano senza Chadwick Boseman»

Girare «Black Panther: Wakanda Forever» senza Chadwick Boseman è stata un’esperienza strana e triste. A parlare è uno degli attori del film, Martin Freeman, interprete dell’agente Everett Ross.

Chadwick è morto nell’agosto del 2020 dopo aver condotto una battaglia segreta contro il cancro.

Freeman è tornato sul set insieme al resto del cast della pellicola, diretta da Ryan Coogler.

«È stato strano. Da un lato, stai girando il film che sei lì per fare, e ci sono decine e decine di persone sul set, unite in questo sforzo per fare il film, ma non c'è dubbio che ora c'è un bel divario, e lo abbiamo sentito», ha dichiarato Freeman a Collider.

«Con il pieno rispetto di Ryan Coogler e di tutti gli altri, che stanno sudando per portare a termine questa cosa correttamente, è stato divertente. Mi piace interpretare Everett Ross, ma senza Chadwick è stato strano. Non c'è modo di aggirarlo. Penso che tutti lo abbiamo trovato piuttosto strano e triste, ma allo stesso tempo... le cose non finiscono e basta».

«Quando è morto - prosegue nell’intervista -, ho pensato: “Ok, beh, forse non ci sarà un altro film”, ma ci sono ancora altre storie da raccontare in quel mondo e altri grandi personaggi. Spero di aver fatto un buon film. Mi fido molto di Ryan Coogler».

«Black Panther: Wakanda Forever» uscirà nelle sale a novembre 2022.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli