Blink-182, Mark Hoppus: la chemioterapia sta funzionando

·1 minuto per la lettura

Procedono per il meglio le cure di Mark Hoppus dei Blink-182.

Il musicista ha annunciato di recente di avere un linfoma: «Sono allo stadio IV-A, il che significa, da quanto ho capito, che è arrivato in quattro parti del mio corpo. Non so elencarle con precisione, ma mi ha colpito abbastanza diffusamente da arrivare al quarto stadio, credo il più pericoloso. Il cancro non ha a che fare con le ossa, ma col sangue. Il mio sangue sta cercando di uccidermi».

Su Instagram il cantante ha aggiornato i fan sulle cure, che a quanto pare stanno procedendo per il meglio: «Gli esami indicano che la chemioterapia sta funzionando! Ho ancora mesi di trattamenti davanti a me ma questa era la migliore notizia che potessi ricevere»

Hoppus ha aggiunto: «Sono davvero grato e confuso, anche se sto ancora male dal ciclo di chemio della scorsa settimana. Ma le medicine che i dottori mi hanno dato e i bei pensieri e gli auguri delle persone che mi circondano stanno distruggendo questo cancro. Continuerò a lottare».

Nei giorni scorsi il fondatore dei Blink-182 ha ricevuto il sostegno del collega e amico Travis Barker: «Mark è mio fratello e io gli voglio bene e lo sostengo. Sarò con lui ad ogni passo, sul palco e fuori, e non vedo l'ora di tornare presto a suonare insieme».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli