Perchè si tradisce?

L'argomento su cui oggi disquisiamo è di quelli con la "A" maiuscola: il tradimento. Per molti, questo, è come il caviale: almeno una volta nella vita va provato! Ma di teorie, punti di vista e scuole di pensiero sul tradimento, dopo secoli di dibattiti sull'argomento, ce ne sono a centinaia: concordi, contrari, pro perdono, pro pena di morte, ecc, ecc.

Sulle motivazioni, poi, non poche sono state le ricerche ed i sondaggi da parte di enti specializzati e scienziati. Cerchiamo quindi di fare chiarezza sull'argomento una volta per tutte, cercando di capire cosa si cela dietro un tradimento e cosa fa scattare la voglia di trasgredire: uomini e donne, siete tutti invitati..!

Il tradimento perfetto? Ecco come..!

Un'interessante ricerca fatta dall'Università canadese Guelph, condotta su 506 uomini e 412 donne e riportata dall'Huffington Post, ci spiega che la predisposizione al tradimento prescinde da convinzioni religiose e generi sessuali.

Iniziamo con lo sfatare un mito: che gli uomini tradiscano più delle donne è una sacrosanta bufala! Il genere sessuale conta poco, le percentuali sono molto vicine e, si sa, la donna è meno propensa, per retaggio culturale e paura di giudizio, ad ammettere un tradimento in pubblica piazza. Gli studiosi, quindi, hanno intelligentemente analizzato la personalità sessuale, intesa come istinto ad eccitarsi agli stimoli "esterni" più o meno facilmente.

Sesso, identikit del partner che tradisce

Il risultato?
Per quanto riguarda gli uomini, questi sono portati ad eccitarsi davanti a uno stimolo nuovo. Più si sentono stimolati, più il rischio di tradire la propria compagna è alto: poco importa, in tal caso, la salute del rapporto di coppia. Il sentimento e la solidità della relazione "stabile" risultano in questi casi elementi del tutto ininfluenti. Paradossalmente, sono numerosi, tra i traditori, quelli che soffrono di ansia da prestazione: fatto spiegabile con l'esigenza psicologica di superare le proprie debolezze.

Per quanto riguarda le donne, queste sono (e qui si sfata un mito) portate a tradire il proprio partner se insoddisfatte sessualmente da questo. In molti casi, l'incapacità dell'uomo di porsi all'ascolto della propria compagna e delle sue esigenze e di mantenere nel tempo una certa forma di corteggiamento sessuale non finalizzato soltanto al proprio appagamento fisiologico, risultano micidiali incentivi al tradimento femminile.

Tradimenti in ufficio: record in Italia

Ovviamente, vi sono anche molte altre motivazioni che spingono uomini e donne a tradire: dai silenzi, alla mancanza di coraggio nell'ammettere che un rapporto è finito, dalla mancanza di complicità alla carriera messa sempre al primo posto rispetto alle esigenze di coppia, dall'istinto improvviso e dall'occasione che, saggezza popolare, fa l'uomo e la donna ladri!

Leggi gli altri articoli di That's Amore

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli