Bob Dylan: il suo cane divora il caviale di Michael Douglas

·1 minuto per la lettura

Michael Douglas nutre sentimenti contrastanti su George Harrison e Bob Dylan.

Il motivo risale alla sua vittoria ai Golden Globe nel 1988, quando il cane del folk-rocker ha mangiato tutto il suo caviale.

Dopo la vittoria di Douglas per «Wall Street», i due bandmate dei The Traveling Wilburys si sono auto invitati nella suite dell'attore - e Douglas ha deciso che un'occasione così speciale richiedesse degli spuntini raffinati.

«Era passata la mezzanotte, io mi trovavo nella mia stanza di hotel e ricevo una telefonata: “Ciao Michael, sono George - George Harrison... Io e il mio amico pensavamo di passare per salutarti”. Al che ho replicato: “Ma certo, vi aspetto!”».

Tuttavia, l’incontro non è andato come Michael si aspettava.

«Quando ho aperto la porta c'erano George Harrison e Bob Dylan accompagnato dal cane più grande che tu abbia mai visto: era della dimensione di un piccolo pony... Entrano, propongo del boršč e del caviale. Nel frattempo chiacchiero con George, ma Bob tace e così cerco di fare amicizia col suo cane…».

Senza sapere che l’animale aveva dei gusti piuttosto raffinati.

«All'improvviso il cane si ferma e annusa l'aria: subito dopo va al caviale e comincia a mangiare quello che era l'equivalente di 130 euro a cucchiaio... aspetto che Bob Dylan dica qualcosa e poi finalmente Bob Dylan guarda il cane e dice: “Dovresti preoccuparti, ama il caviale”».