Bob Odenkirk a un anno dall’infarto: «Ho flirtato con la morte»

Bob Odenkirk ringrazia i fan per l’affetto dimostratogli dopo l’arresto cardiaco, che lo ha colpito esattamente un anno fa.

L’attore di «Breaking Bad» è stato trasportato in urgenza in un ospedale di Albuquerque, New Mexico, a seguito di un infarto occorsogli sul set di «Better Call Saul». Fortunatamente il 59enne è riuscito a riprendersi e a settembre è tornato sul set per la stagione finale della serie.

Nel giorno dell’anniversario del grande spavento, Bob ha avuto parole di ringraziamento per i suoi fedelissimi.

«Un Grazie va a voi, chiunque voi siate. Un anno fa ho brevemente flirtato con la morte e da ciò si è sollevata un’ondata di affetto e calore nei miei confronti», ha scritto su Twitter. «Mi sentirò sempre in debito per questo. Ve ne sarò per grato».

In una recente intervista per il New York Times Magazine, Odenkirk ha parlato per la prima volta del problema di salute. Il suo cuore si è fermato e i medici hanno dovuto praticargli un massaggio cardiaco e poi sottoporlo a una defibrillazione.

Bob, a cui già nel 2018 venne riscontrato un problema al cuore, è rimasto in ospedale una settimana; pochi giorni dopo ha detto ai fan di stare «alla grande».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli