Bono: «La mia voce è cambiata dopo la morte di mio padre»

Bono sostiene che la sua voce sia cambiata dopo la morte di suo padre.

In un’intervista per NPR per promuovere il suo nuovo libro autobiografico «Surrender: 40 Songs, One Story», il frontman degli U2 ha illustrato la sua «teoria non scientifica» secondo cui la sua voce si sia «aperta» dopo la scomparsa del padre Bob Hewson, nel 2001.

«È una concezione piuttosto popolare, secondo cui quando qualcuno che ami muore, potrebbe lasciarti in dono qualcosa dopo la sua scomparsa», ha spiegato. «La mia voce è certamente cambiata... La mia voce si è aperta, e c'è anche una ragione fisiologica in questo, perché più sei rilassato come persona e più la tua voce si apre. Negli ultimi anni, ho cantato in modi che non avrei mai potuto immaginare».

Secondo Bob, Bono, Paul Hewson all’anagrafe, era un «baritono che pensa di essere un tenore». Un’analogia che all’epoca ferì il rocker, ma che rappresentò un punto di svolta nella sua ambizione. «Ora punto ad andare oltre le possibilità», ha aggiunto il 62enne.

«Surrender: 40 Songs, One Story» verrà rilasciato il 1° novembre.