Bonus auto, come ottenere 10.000 euro

L’Ecobonus è una misura di incentivo promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico per sostenere l’acquisto di auto elettriche e ibride. Il Decreto Rilancio ha aumentato la portata dei contributi, che a conti fatti possono arrivare fino a 10.000 euro. Vediamo come. Per ottenere l’ecobonus, l’auto deve essere: - Nuova e con emissioni di CO2 inferiori ai 110g/km - Immatricolata in Italia nel periodo dal 1 agosto al 31 dicembre 2020 - con prezzo di listino inferiore a 50mila euro per auto con emissioni di Co2 tra 0-60 g/km e inferiore a 40mila euro per la fascia 61-110 g/km, che non deve essere inferiore all’euro 6 (compresi gli optional, escluse Iva e messa in strada). Per le auto ibride o elettriche, l’ecobonus si calcola in base alla classe di emissioni: Nella fascia 0-20 g/km si parte da un contributo di 4000 euro senza rottamazione, che aumenta a 6000 euro dando dentro un veicolo omologato fino a Euro 4. Per la categoria 20-60 g/km si va da 1500 euro senza rottamazione a 2500 con rottamazione. A questi incentivi si aggiungono i contributi introdotti dal Decreto Rilancio più un ulteriore sconto del concessionario (In entrambi i casi 2000 con rottamazione e 1000 senza). Ciò significa che per un veicolo le cui emissioni rientrino tra i 20 e il 60 g/km, acquistato con rottamazione di un’auto fino a Euro 4, la somma totale degli incentivi sarà 10mila euro. Per le nuove Auto Euro 6 con emissioni nella fascia 60-110 g/km, gli incentivi arrivano fino a 3.500 euro (1500 bonus statale+2000 dal concessionario), purché si dia dentro un veicolo vecchio ameno di 10 anni. Senza rottamazione il contributo si riduce a 1750 euro (750 di ecobonus+1000 dal venditore). Gli acquisti vanno fatti tra l’1 agosto e il 31 dicembre.