Bormioli Pharma, entro 2025 metà prodotti eco-friendly

·1 minuto per la lettura

Bormioli Pharma, leader internazionale per la produzione di contenitori ad uso farmaceutico in vetro e plastica, annuncia l’ impiego entro il 2025 il 50% di materie prime sostenibili, come plastica riciclata, bioplastiche e vetro proveniente da riciclo, per la realizzazione dei propri prodotti. Con questo impegno l’azienda andrà a triplicare l’attuale utilizzo di materiali a basso impatto ambientale, pari al 16%.

Nonostante la natura altamente regolamentata dell’industria farmaceutica, che rende più complessi i cambiamenti, il settore sembra essere pronto ad accogliere la sfida della transizione ecologica: secondo un’indagine condotta sui clienti di Bormioli Pharma, oltre il 90% delle aziende del comparto farmaceutico ritiene che la ricerca di nuove soluzioni di packaging sostenibili sia un punto di primaria importanza. Questa attenzione si è già tradotta in un aumento delle vendite di flaconi, chiusure e accessori realizzati con materiali riciclati o bio-based, che ha raggiunto un +50% nel 2020 e un +130% nell’ultimo triennio. Risultati rilevanti, grazie alla capacità di Bormioli Pharma di coniugare materiali sostenibili con gli alti standard qualitativi e di sicurezza richiesti dal settore.

“Il tema della sostenibilità sta velocemente entrando nelle agende delle industrie farmaceutiche di tutto il mondo e, come creatori di packaging primario, sentiamo la responsabilità di supportare il settore in questa transizione, sostenendo al contempo la salute delle persone e del pianeta -ha commentato Andrea Lodetti, ceo di Bormioli Pharma-. Da sempre investiamo nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni concrete, ma oggi vogliamo fare di questo impegno un elemento differenziante della nostra strategia di crescita, vincolandolo a precisi obiettivi a medio termine".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli