Brad Pitt, respinto l’appello in tribunale: Angelina Jolie avrà la piena custodia dei figli

·1 minuto per la lettura

Ennesima sconfitta per Brad Pitt in tribunale.

La Corte Suprema della California ha rigettato la richiesta di affido congiunto dei figli, che per ora restano nella piena custodia di Angelina Jolie.

È dal 2016 che l’ex coppietta d’oro di Hollywood si dà battaglia in tribunale per l’affidamento dei loro cinque figli minori: due adottati, Pax, 17 anni e Zahara, 16 anni, e tre biologici, Shiloh, 14 anni e i gemelli Knox e Vivienne, 12 anni.

Lo scorso maggio sembrava che Pitt potesse beneficiare dell’affidamento congiunto dopo la sentenza del giudice John Ouderkirk, poi annullata sotto richiesta dei legali della Jolie.

Proprio per questo l’attore aveva cercato, con un ricorso alla Corte Suprema della California, la completa revisione del caso.

Gli avvocati dell’attore hollywoodiano non hanno però intenzione di arrendersi, come anticipato al magazine People.

«Continueremo a fare tutto ciò che è legalmente possibile».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli