Britney Spears ha un nuovo avvocato: «Ora voglio liberarmi di mio padre»

·1 minuto per la lettura

Britney Spears sarà rappresentata legalmente da Matthew Rosengart, uno dei più importanti avvocati di Hollywood, nella sua interminabile battaglia contro il padre Jamie Spears.

La giudice che segue il caso, Brenda Penny, ha concesso alla cantante la possibilità di scegliere un nuovo legale, dopo le dimissioni di Sam Ingham, l’avvocato che le era stato assegnato d’ufficio.

Parlando da remota con la giudice, Britney ha ribadito fermamente la sua volontà di tornare a controllare la sua vita, la sua carriera e il suo patrimonio e di annullare la conservatorship, con cui il padre dal 2008 esercita un potere pressoché totale sulle sue decisioni.

«Sono qui per liberarmi di mio padre e per chiedere che venga punito per aver abusato della conservatorship», ha detto la Spears al giudice.

Rosengart, in passato, ha rappresentato star del cinema come Sean Penn e Steven Spielberg.

I fan, durante l’udienza, hanno manifestato all’esterno del palazzo di giustizia al grido di “Free Britney”.

A inizio settimana, intanto, il documentario prodotto dal New York Times e intitolato «Framing Britney Spears» ha ottenuto due nomination agli Emmy Awards. Il film racconta la lunga battaglia della popstar contro il padre.

In una precedente udienza, la star aveva rivelato di essere stata costretta da Jamie a lavorare e ad esibirsi contro la sua volontà. Nel suo racconto shock, Britney ha accusato inoltre il padre di averla costretta a indossare una spirale per non restare incinta.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli