Bronchite nei bambini: sintomi e rimedi

·2 minuto per la lettura
tonsillite acuta bambini
tonsillite acuta bambini

La bronchite nei bambini è un’infiammazione che causa irritazione ed edema nelle vie respiratorie. Questo problema si manifesta con alcuni specifici sintomi che consentono di riconoscerli e la fase acuta dura di solito dalle due alle tre settimane. Per risolvere la bronchite è necessario affidarsi ad alcuni rimedi e, a volte, contattare il medico.

Bronchite nei bambini: sintomi

I sintomi della bronchite nei bambini diventano molto evidenti nella fase acuta. Questi in particolare includono la tosse che si può manifestare sia come tosse secca, che come tosse con muco.

Anche la sensazione di tensione al torace, accompagnata da dolore al torace e senso di soffocamento, è molto frequente.

La bronchite presenta poi mal di gola, difficoltà a respirare con il naso e mal di testa. In genere i bambini si sentono affaticati e molto spossati pur senza fare sforzi.

La mancanza di respito e il respito affannoso sono problemi tutt’altro che rari, così come anche la presenza si dolori generalizzati, febbre e brividi. A volte comunque la bronchite nei bambini si manifesta anche senza febbre.

I rimedi contro la bronchite dei bambini

I rimedi contro la bronchite nei bambini si cura principalmente con farmaci anti-infiammatori quali l’ibuprofene. Questi infatti sono in grado di aiutare a diminuire il dolore, la febbre e le infiammazioni.

Per ridurre la tosse poi si assumono prodotto di vario genere che devono essere prescritti dal pediatra. Quello che serve a tutti i bambin è il riposo in quanto questo è essenziale per stare meglio.

Vi suggeriamo di far bere al bambino molta acqua allo scopo di favorire la fluidità del muco e anche per manetere umidi i passaggi dell’aria nel naso e nella gola. Per migliorare sempre questo aspetto è bene affidarsi anche a umidificatori.

Bronchite nei bambini: quando contattare il medico

Quando i problemi respiratori del bambino appaiono importanti, è bene contattare il medico. Suggeriamo di chiedere aiuto al pediatra anche in caso di febbre alta e di dolore alla testa. In generale comunque è bene informare il medico delle condizioni del bambino allo scopo di ottenere i giusti consigli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli