Brufoli sul mento: le cause e i rimedi naturali

brufoli sul mento

I brufoli sul mento sono sicuramente un problema cutaneo che affligge moltissime persone. Nonostante sia considerato un disagio prettamente legato alla fase adolescenziale della vita in realtà può manifestarsi anche in età adulta. Nella maggior parte dei casi i brufoli sul mento non necessitano di alcun tipo di intervento, mentre in determinate situazioni più gravi può essere necessario consultare uno specialista che valuterà l’eventuale terapia farmacologica.

Brufoli sul mento: le principali cause

I brufoli sul mento, o acne, sono semplicemente delle micro lesioni della cute contraddistinte da un’infiammazione e da eventuali infezioni batteriche. Possono essere di diverse dimensioni e solitamente hanno una forma tondeggiante. Di solito hanno una piccola punta bianca ripiena di sebo in eccesso. Le cause della comparsa dei brufoli possono essere molteplici:

  • Squilibri ormonali: i brufoli compaiono in tutti quei periodi in cui il livello degli ormoni nell’organismo subisce un cambiamento importante come, per esempio, in età adolescenziale, ma anche nelle donne in fase premestruale o durante la gravidanza;
  • Ereditarietà genetica;
  • Scorretta alimentazione: l’assunzione di cibi troppo pieni di grassi o zuccheri può contribuire alla comparsa dei brufoli;
  • Scarsa o scorretta detersione del viso: se non si deterge correttamente la pelle sia al mattino che alla sera anche la miglior pelle può iniziare a manifestare acne. É fondamentale inoltre utilizzare esclusivamente prodotti di qualità, preferibilmente biologici, specifici per le esigenze della cute;
  • Esposizione ai raggi UV: un’eccessiva esposizione solare può provocare un particolare tipo di acne, Acne Aestivalis;
  • Stress: quando si è stressati infatti l’organismo produce maggiormente ormoni che influiscono sulla formazione dei brufoli.

Rimedi naturali

Esistono diversi rimedi naturali che è possibile provare per prevenire la formazione di brufoli sul mento o accelerarne la guarigione. Come già accennato il primo passo è sicuramente una corretta pulizia della pelle. É importante utilizzare quotidianamente detergenti delicati (il solo getto dell’acqua non è sufficiente) e svolgere periodicamente un’esfoliazione della cute tramite scrub o esfolianti specifici. L’ultimo passo da non dimenticare nella routine quotidiana è l’utilizzo di una buona crema idratante adatta alle esigenze della pelle.

Il secondo step assolutamente importante per prevenire e diminuire la formazione di brufoli sul mento è una corretta alimentazione. É preferibile optare per una dieta sana composta da cibi freschi e leggeri, evitare quindi fast food, bibite o in generale cibi grassi e pieni di zuccheri. Sempre collegato a questo punto può essere utile effettuare dei momenti detox così da purificare l’organismo e, di conseguenza, anche la pelle.

Tra i principali fattori scatenanti l’acne vi è inoltre lo stress, è importante quindi riuscire a ritagliarsi dei momenti di relax e risolvere le situazioni che possono creare disagio o ansia.

Se invece i brufoli sono già comparsi vi sono alcune strategie per accelerarne la guarigione. Uno di questi consiste nel porre un cubetto di ghiaccio o del dentifricio sul brufolo così da diminuirne le dimensioni. Un alleato molto importante è anche il succo di limone, strofinare infatti la zona interessata con questo prodotto aiuta a curare e asciugare i brufoli.

Anche l’aloe vera può essere utile per velocizzare la guarigione dei brufoli così come l’applicazione di oli essenziali, come quelli al limone o alla lavanda. Un ultimo strumento che la natura ci offre è l’argilla, è possibile acquistarla in polvere in qualunque erboristeria o farmacia, ed è nota da secoli per le sue proprietà purificanti. É fondamentale comunque evitare sempre di spremere i brufoli finché non sono maturi e ricordare che schiacciarli può provocare infezioni o cicatrici, quindi è necessario usare delle garze in cotone sterili e disinfettare attentamente l’area.