Bruno Barbieri: «Io e Antonino siamo una fiction tutti i giorni»

·1 minuto per la lettura

Tra le affinità elettive di Bruno Barbieri c'è quella con Antonino Cannavacciuolo.

Feeling di cui l'esperto di cucina ha parlato nelle sua recente intervista con Oggi, senza tralasciare la complicità instaurata con Giorgio Locatelli: ufficialmente eletto avvocato del team.

«È chiaro che Antonino è il giudice con cui ho più feeling», ha esordito Bruno Barbieri nella sua intervista al settimanale.

«Locatelli poi... c'era bisogno di un paciere e infatti noi lo chiamiamo "l'avvocato", perché io e Antonino siamo una fiction tutti i giorni. Quello che mi sono sempre domandato - aggiunge lo chef - è perché noi non abbiamo un ristorante insieme, perché non abbiamo fatto un film insieme, magari un cinepanettone. Ci sentiamo, anche fuori dal set, con gli altri non era così».

Per "MasterChef" Barbieri è una vera istituzione. Fa parte del cooking show dalla prima puntata messa in onda nel 2001 e in passato ha lavorato con i famosi ex giudici Carlo Cracco e Joe Bastianich.

«Non mi sono trovato male con nessun giudice, non lo dico per convenienza - chiosa Barbieri -. Con gli altri non ci siamo mai telefonati fuori dal programma, non siamo mai andati a mangiare una pizza fuori dal set».

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli