Brutta reazione al vaccino nel bambino: come riconoscerla

·3 minuto per la lettura
Reazione a un vaccino
Reazione a un vaccino

Come capire se il bambino sta avendo una brutta reazione a un vaccino? Fortunatamente, la maggior parte dei bambini ha solo reazioni lievi o nessuna reazione alle loro vaccinazioni infantili. Raramente, un’immunizzazione causa una febbre alta, che potrebbe provocare una crisi, ma non ha implicazioni a lungo termine per la salute del bambino. Ricorda che il tuo piccolo dovrebbe sottoporsi a tutte le vaccinazioni necessarie senza rimandare troppo, dato che sono di vitale importanza e prevengono gravi rischi.

Reazioni più gravi ai vaccini come difficoltà di respirazione e svenimenti sono molto insolite, ma possono accadere. Di seguito sono riportati i sintomi di reazione al vaccino a cui fare attenzione, e cosa fare se tuo figlio li sperimenta.

Reazione a un vaccino: sintomatologia lieve

Le reazioni più comuni alle vaccinazioni includono:

  • Dolore, rossore e gonfiore nel sito di iniezione

  • Febbre leggera che dura per un giorno o due

  • Agitazione

Questi sintomi passeranno da soli, ma se il tuo bambino sembra a disagio, puoi dargli dell’ibuprofene (se ha almeno 6 mesi) o dell’acetaminofene. Consulta il tuo medico se sei preoccupato. Alcuni vaccini hanno più probabilità di causare problemi di altri. Il MMR, per esempio, può causare una febbre e un’eruzione cutanea da sette a dieci giorni dopo l’iniezione. Il vaccino DTaP causa ad alcuni bambini (1 su 1.000) un pianto inconsolabile per diverse ore. Quando porti il tuo bambino a farsi vaccinare, parla con il tuo medico di eventuali reazioni.

Reazione a un vaccino: chiama il medico se il tuo bambino ha queste reazioni

  • Problemi di sanguinamento. Raramente, i neonati o i bambini hanno una risposta autoimmune che li porta ad avere poche piastrine (cellule del sangue che prevengono il sanguinamento). Questo può portare a problemi di sanguinamento, come lividi facili, sanguinamento delle gengive, sangue nelle feci o nelle urine, o sanguinamento difficile da fermare da una ferita. Potresti anche notare un’eruzione cutanea che assomiglia a piccoli punti rossi o viola (un risultato del sanguinamento nella pelle). Chiama immediatamente il tuo medico se sospetti questo problema.

  • Convulsioni o febbre alta (più di 38 gradi). Se non puoi raggiungere il tuo medico immediatamente, porta il tuo bambino al più vicino pronto soccorso o all’assistenza urgente che tratta i bambini. Dì al tuo fornitore di assistenza sanitaria quali vaccini ha ricevuto tuo figlio e quando, e descrivi tutti i sintomi che hai osservato.

  • Rash, vomito, gonfiore dei linfonodi e pianto prolungato. Anche se è improbabile che queste reazioni indichino un problema serio, chiama il tuo medico se sei preoccupato.

Reazione a un vaccino: chiama il 118 se il tuo bambino ha una di queste reazioni

  • Scoppia un’orticaria

  • Ha difficoltà a respirare

  • Diventa pallido o debole

  • Perde conoscenza.

Questi sono segni che potrebbe avere una grave reazione allergica, che può portare allo shock anafilattico. Le reazioni anafilattiche gravi ai vaccini sono rare. Per molti vaccini, tuo figlio ha solo una possibilità su un milione di avere questo tipo di reazione, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC). Tuttavia, è saggio tenere d’occhio le reazioni dopo che il tuo bambino è stato immunizzato, per sicurezza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli