Buffy l’ammazzavampiri: ricordate il gran finale?

·7 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images - Getty Images
Photo credit: Getty Images - Getty Images

Horror, urban fantasy, splatter, arti marziali e persino un episodio musical: nella serie Buffy l’ammazzavampiri c’è proprio tutto, al servizio di una trama avvincente che ha portato TV News a definirla la più memorabile trasmessa dalla Warner Bros, nonché la terza assoluta in classifica dopo Star Trek e The X-Files. Il grande successo del telefilm, conosciuto anche con l’acronimo BtVS dal titolo in inglese Buffy the Vampire Slayer, arriva dopo il flop commerciale dell’omonimo film e conquista il pubblico grazie ai suoi ritmi vivaci e imprevedibili e alla trama ricca di colpi di scena, combattimenti mozzafiato e inimmaginabili liaisons sentimentali. Un pot-pourri di emozioni e spaventi che hanno fatto incetta di pubblico dal 1997 al 2003, in 144 episodi spalmati in sette stagioni in grado di tenere testa alle produzioni degli altri network nazionali, nonostante lo squilibrio di dimensioni. Proviamo a ricordare meglio le avventure di Buffy e della sua Scooby Gang, formata dagli amici di sempre pronti a sostenerla e lottare con lei.

Buffy l'ammazzavampiri: il film

Photo credit: Neilson Barnard - Getty Images
Photo credit: Neilson Barnard - Getty Images

In principio fu il film uscito nel 1992: stesso titolo della serie, ma destini commerciali totalmente diversi. L’idea era quella di un’avventurosa commedia dell’orrore, scritta da Joss Whedon e diretta da Fran Rubel Kuzui, ma il risultato fu un flop. Protagonista della storia è l’allegra majorette Buffy Summers, interpretata da Kristy Swanson, all’ultimo anno di liceo, attenta alla moda e alla vita sentimentale. A far cambiare il corso della sua vita è la visita del signor Merrick – con il volto di Donald Sutherland - che le rivela di essere l’eletta, ovvero colei che dovrà eliminare i vampiri e che lui l’addestrerà per questo. Comincia così la nuova vita di Buffy costretta ad affrontare il vampiro Lothos, nei cui panni recita Rutger Hauer, confidando nell’amicizia di Oliver Pike, interpretato da Luke Perry, che rimane il suo unico riferimento dopo la morte di Merrick. L’epilogo del film racconta di una lotta incredibile tra l’ammazzavampiri, che aveva deciso di rinunciare al suo incarico, e l’invasione di vampiri, guidati da Lothos, al ballo di fine anno. Nel cast del film ci sono anche un’esordiente Hilary Swank, il wrestler americano David Arquette, il creatore dei Robot Chicken Seth Green e il premio Oscar Ben Affleck.

Buffy l'ammazzavampiri: la serie tv

L’horror action in 144 puntate e sette stagioni, arriva sul piccolo schermo con il titolo Buffy the Vampire Slayer, BtVS tra gli addicted, a marzo del 1997 in America e a giugno di tre anni dopo in Italia. “Per ogni generazione c’è una prescelta, che si erge contro i vampiri, i demoni e le forze delle tenebre… lei è la cacciatrice!”: è questa l’introduzione degli episodi delle prime due stagioni e spiega esattamente l’incipit di una storia che ha per protagonista Buffy Summers, la liceale che scopre di essere la prescelta dotata di poteri speciali grazie ai quali combattere contro vampiri e creature malefiche. Nel suo compito è aiutata dagli amici di sempre, Willow e Xander, e dal signor Giles, osservatore e suo mentore. La beffa del destino arriva quando la ragazza, avvezza a lottare contro i vampiri, si innamora di uno di loro, Angel, maledetto dagli zingari. Dopo essere stata serie cult dalla fine degli anni Novanta, Buffy l’ammazzavampiri è tornata a conquistare spettatori con tutte le stagioni su Amazon Prime Video. La serie cult, dal notevole impatto sulla cultura popolare dell’epoca di esordio, ha mostrato e mantenuto un appeal incredibile nonostante la struttura del plot fosse sempre un susseguirsi di lotte ed eliminazioni di vampiri. Indubbiamente trainanti i sentimenti: di amicizia, sorellanza e amore. La Scooby Gang di Buffy e il suo legame con Angel e Spike sono stati davvero stimolanti per l’attenzione del pubblico, già appassionato della grinta della biondina capace di picchiare come un pugile. In Italia la serie è trasmessa da Italia Uno e diventa subito un successo, nonostante la messa in onda estiva.

Il cast di Buffy l'ammazzavampiri

Photo credit: Kevin Winter - Getty Images
Photo credit: Kevin Winter - Getty Images

Buffy the Vampire Slayer deve il suo successo anche alla continuità artistica del cast, compatto e invariato dall’inizio con i protagonisti che assumono carattere durante il corso delle varie stagioni e mostrano l’evoluzione dei propri personaggi, sempre più cari al folto pubblico. Protagonista indiscussa della serie è Sarah Michelle Gellar è Buffy Summers, la Cacciatrice, che all’arrivo a Sunnydale è una ragazzina ingenua e dolce che si trasforma in una guerriera instancabile per il bene della sua città che ha la porta del mondo del male ben piazzata sotto l’edificio del liceo locale. Il volto di Willow Rosenberg, migliore amica di Buffy, è quello di Alyson Hannigan (la volitiva Lilli di How I met your mother). La ragazza è un’esperta di computer e, nonostante sia molto intelligente, si troverà spesso in pericolo e vi trascinerà anche i suoi amici. Alla fine diventa una strega molto potente. Uno dei migliori amici di Buffy è Xander Harris, interpretato da Nicholas Brendon. Ironico, divertente e impacciato è un amico leale e un alleato prezioso durante le lotte. Il secondo Osservatore di Buffy, e sua unica figura paterna, è Rupert Giles che ha il volto di Anthony Stewart Head. David Boreanaz è Angel, vampiro con l’anima e grande amore di Buffy, mentre James Marsters è Spike, un vampiro indipendente che si unisce alla Scooby Gang per amore di Buffy e, alla fine, si sacrifica per il bene di tutti. A completare lo zoccolo duro degli interpreti della serie ci sono Seth Green nei panni di Daniel Oz Osbourne, primo lupo mannaro della serie; Emma Caulfield nel ruolo di Anya Jenkins, ex demone della Vendetta che diventa umana e si innamora di Xander; e Michelle Trachtenberg volto di Dawn Summers, la sorella di Buffy dopo essere stata la Chiave di Gloria.

Buffy l’ammazzavampiri: la prima e l’ultima puntata

Welcome to the Hellmouth è il titolo della premiere della serie e viene trasmessa il 10 marzo 1997 in prima visione in America. Tre anni dopo arriva nel nostro Paese: è l’11 giugno e su Italia Uno, la rete giovane di Mediaset, va in onda l’episodio che si intitola Benvenuti al college. Si comincia subito con l’uccisione di un ragazzo che viene dissanguato da un vampiro, seguita dall’ingresso a scuola di Buffy, appena arrivata a Sunnydale con sua madre Joyce, dopo essere stata espulsa dalla sua vecchia scuola di Los Angeles per aver appiccato un incendio in palestra. La ragazza conosce il nuovo bibliotecario, Rupert Giles, e da lui si reca dopo aver riconosciuto sul corpo del ragazzo ucciso i segni inconfondibili dell’operato di un vampiro. Durante una festa in un locale, Buffy ha il suo primo scontro con dei vampiri, mentre nei sotterranei del liceo si risveglia il diabolico Maestro. Sempre sotto terra si svolge il finale della serie, l’ultima puntata della settima stagione, trasmessa negli Stati Uniti a maggio 2003 con il titolo Chosen, e in Italia a febbraio 2005, intitolata La prescelta. Dopo aver confessato ad Angel di fantasticare su un futuro insieme, Buffy, lo manda a Los Angeles affinché sia pronto a lottare nel caso lei perda. Gli confessa anche di poter contare sull’aiuto di Spike che è anche nel suo cuore. Angel le dona un amuleto e va via. Dopo aver trascorso la notte con Spike, Buffy gli cede l’amuleto. Dopo la visita del Primo, la ragazza è decisa a cambiare le regole della stirpe delle cacciatrici, eliminando la prescelta a favore di tutte le cacciatrici attive in ogni parte del mondo. Il banco di prova è lo scontro del mattino seguente tra Buffy, Faith e le altre cacciatrici con il Primo e il suo esercito di Uber Vampiri e Portatori. L’incantesimo di Willow funziona e tutte le cacciatrici entrano in possesso delle loro abilità. La dura battaglia tra forze del bene e quelle del male si conclude con Spike che, complice l’attivazione dell’amuleto, si sacrifica e con un fortissimo raggio di luce elimina tutti i vampiri, la Bocca dell’inferno e l’intera città di Sunnydale.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli