Burberry collabora con Marina Abramović per i costumi dello spettacolo su Maria Callas, sublimi

·3 minuto per la lettura

Dopo il debutto dello scorso settembre 2020 alla Bavarian State Opera di Monaco, 7 Deaths of Maria Callas - il progetto con cui Marina Abramović e il compositore Marko Nikodijević omaggiano il leggendario soprano scomparso nel 1977 - va in scena a l'Opéra Garnier di Parigi. E lo fa portando in palcoscenico un'ulteriore collaborazione d'eccezione: è Riccardo Tisci, direttore creativo Burberry, il designer scelto da Marina Abramović per la realizzazione dei costumi dell'opera ispirata alla vita di Maria Callas.

L'appuntamento è al Palais Garnier: 7 Deaths of Maria Callas andrà in scena dall'1 al 4 settembre 2021 a Parigi (e i biglietti sono già acquistabili su www.operadeparis.fr). L'opera concepita dalla mente geniale di Marina Abramović insieme al compositore Marko Nikodijević attinge a scene celebri della carriera lirica di Maria Callas. Carmen, Tosca, Otello, Lucia di Lammermoor, Norma, Madama Butterfly, La Traviata: "Al crocevia tra opera, performance art e creazione di video - spiega la sinossi dell'opera, - 7 Deaths of Maria Callas include le arie di alcuni dei più grandi ruoli del soprano greco-americano, ricordando le innumerevoli donne sacrificate per mano dei compositori del XIX secolo".

Nel contesto teatrale della performance di Marina Abramović, le sofferenze insite dei drammi amorosi interpretati da Maria Callas risuonano nell'eccellente lavoro creativo svolto da Riccardo Tisci nella realizzazione dei costumi. “Sono un sognatore romantico nel profondo - ha raccontato lo scorso anno a Vogue Paris il direttore creativo della maison Burberry, - quindi sentirmi coinvolto in questo progetto è stato molto semplice e naturale. Il soggetto è quello dell'amore in tutte le sue forme, dalla luce all'oscurità".

Non meno fondamentale è l'amore che accomuna Riccardo Tisci e Marina Abramović: quello per l'arte a 360 gradi e quello umano e reciproco. "Marina è uno dei miei grandi amori personali - ha raccontato Tisci - e mi sento privilegiato ad averla come amica e parte della mia famiglia. È una degli artisti più audaci e coraggiosi del mondo ed è un onore incredibile collaborare ancora una volta con lei su un tema così vicino ai nostri cuori". Il fascino condiviso verso Maria Callas come donna e artista ha infatti portato Marina Abramović a voler al suo fianco Riccardo Tisci nella realizzazione di 7 Deaths of Maria Callas senza esitazione alcuna: "Quando si è concretizzata l’opportunità di realizzare questo progetto, non c’era nessun altro team con cui avrei voluto lavorare: Riccardo ha realizzato tutti i costumi perché noi insieme siamo amore. Lui è moda e io sono arte, due mondi che si incrociano in maniera creativa dialogando di amore, rispetto e libertà. Sono così orgogliosa di questo lavoro di squadra e grata a Riccardo per avermi insegnato ad essere elegante e sicura di me come donna, nella mia vita e nelle mie esibizioni”.

Quanto al risultato finale, che Riccardo Tisci definisce "una panoplia di costumi teatrali", ci si aspetti anche negli appuntamenti in programma a Parigi un ricchissimo cambio-e-scambio di abiti che dal dietro le quinte si preparano a prendere vita in scena attraverso una mescolanza di generi che attinge tanto al guardaroba femminile quanto a quello maschile. "In scena - anticipa Riccardo Tisci, - vedremo un inquietante abito da sposa in raso e perline, con un velo ornato da ricami che nasconde il volto. Ci saranno anche una camicia immacolata, indossata con pantaloni smocking e un foulard di seta; un abito con ampie maniche interamente ricoperto di paillettes dorate e un look rosso acceso che si presenta con un bolero scintillante tempestato di cristalli e derby bianche e nere". Ai posti, sipario. Che la magia abbia inizio.


Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli