C'è più di un motivo per cui dovremmo includere prodotti alla cheratina nella nostra hair routine

Di Marzia Nicolini
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Imaxtree
Photo credit: Imaxtree

From ELLE

Come evitare l'odioso effetto crespo? La prima raccomandazione riguarda la scelta dei prodotti con i quali trattate (spesso su base quotidiana) i capelli: siete sicure che siano quelli giusti per la vostra chioma? Spesso e volentieri, infatti, compriamo questo o quel cosmetico senza realmente prenderci il tempo di capire se sia adatto al nostro capello. Ed ecco che, complici i livelli di umidità e i forti sbalzi termici tra interno ed esterno, la chioma si gonfia e si arruffa, fino a farci assomigliare a un fungo. Un attivo eroe, quando si tratta di strategia anti crespo, è la famosa cheratina. A patto di saperla utilizzare correttamente, riesce a fare miracoli anche per la testa più ribelle e indisciplinata. Lasciamo parlare gli esperti.

Cheratina capelli, cos'è

Come spiega Marco Rizzi, a capo di Namu Hair a Milano, "la cheratina altro non è che una proteina, costituita da un mix di aminoacidi, vitamine ed oligoelementi. Di fatto è la sostanza che rende impermeabile il capello: si dispone sulla superficie del fusto del capello come le tegole su un tetto, rendendolo robusto e resistente all'attacco degli agenti esterni. Considerate che il diametro e la forza di ciascun capello dipendono soprattutto dalla loro struttura cheratinica, che va quindi preservata al massimo".

Photo credit: Szymon Brzoska - Imaxtree
Photo credit: Szymon Brzoska - Imaxtree

Quando e perché usare prodotti a base di cheratina

Dopo aver imparato qualcosa di più sulla cheratina al naturale, cerchiamo ora di capire quando può essere utile e importante incorporarla nella routine beauty dedicata alla chioma. Sottolinea Rizzi: "consiglio di cercare questo attivo in shampoo, balsamo o maschera in presenza di capelli danneggiati, bisognosi di una ricostruzione, ma anche in caso di capelli naturalmente grossi, per combattere la porosità e renderli più elastici. Infine, una beauty routine che comprenda la cheratina torna utile per ridare lucentezza e movimento a capelli aridi e stopposi, magari reduci da una decolorazione strong".

Come incorporare la cheratina nella routine di cura del capello

Secondo Evelyn Saletti, hairstylist e colorist di Mastromauro Hair & Beauty a Milano, "quel che conta quando si usano prodotti a base di cheratina, è acquistare cosmetici adatti alla propria tipologia di capello. La personalizzazione, fin dalla fase di selezione e acquisto, fa la differenza in termini di risultato. Per il resto, se la vostra chioma tende al crespo, manca di nutrimento, morbidezza o idratazione, via libera a prodotti con cheratina, a scelta tra pre-treatment, detergenti, maschere, impacchi, sieri e oli, senza mai eccedere con le quantità o si rischia di appesantire il capello (specie se il prodotto ha finish oleoso)". Cheratina, ma non solo: "per tutte le problematiche descritte e, in generale, in presenza di un capello arido e stressato, aiutatevi con attivi anti crespo naturali, quali semi di lino, canapa, argan e mandorle dolci. Scegliete sempre prodotti di qualità, tanto più se il capello è fortemente danneggiato: non ve ne pentirete".

I migliori prodotti a base di cheratina da comprare online