Cameron Diaz dopo l'addio al cinema: "Ho avuto la pace della mia anima"

cameron diaz cinema
cameron diaz cinema

Cameron Diaz è lontana dal cinema da anni e sembra che sia contenta della scelta fatta. In una recente intervista, l’attrice ha confessato che si sentiva una macchina da guerra e soltanto allontanandosi da Hollywood ha ritrovato la pace.

Cameron Diaz dopo l’addio al cinema

Star del cinema per anni e anni, Cameron Diaz ha detto addio al mondo della recitazione da circa sei anni. Ad oggi, non sembra affatto pentita della sua scelta. Dopo aver fatto sognare milioni di fan sparsi in ogni angolo del globo con pellicole come Tutti pazzi per Mary, Cose molto cattive, Ogni maledetta domenica e Minority Report, l’attrice ha trovato la pace lontano dalle telecamere. Ospite del talk show Hart to Heart, in onda su Peacock e condotto da Kevin Hart, Cameron ha raccontato cosa l’ha spinta a dire addio al cinema.

Cameron Diaz dopo l’addio al cinema: le parole

La Diaz ha dichiarato:

“Quando fai qualcosa a un livello così alto per così tanto tempo, sei quella che ha il talento. Tutto di te è passato ad altre persone”.

Cameron ha fatto un discorso filosofico, molto profondo e sembra che non abbia alcuna nostalgia degli anni trascorsi tra un set e l’altro. Quella vita frenetica, quell’esistenza finta che la portava ad essere una marionetta nelle mani degli altri non le manca affatto. Ha proseguito:

“Non ho fatto nient’altro che questo, funzionava ma per me non era abbastanza. Amavo recitare, ma c’erano così tante parti della mia vita che non andavano bene. Volevo solo rendere la mia vita gestibile da me. La mia routine in un giorno è letteralmente ciò che riesco a fare da sola. Ed è la sensazione più bella. Ho avuto pace nella mia anima curandomi di me stessa”.

Cameron Diaz dopo l’addio al cinema: la nuova vita

La Diaz si è sentita una macchina per anni e adesso è davvero felice dell’addio al cinema. Oggi si occupa del marito Benji Madden, musicista sposato nel gennaio 2015, e della loro figlia Raddix, nata tramite madre surrogata il 30 dicembre del 2019.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli