Camilla Cabello accusa i tifosi della Cheampions League


Camila Cabello ha attaccato gli spettatori della finale della Champions League di sabato scorso per aver cantato sopra la sua voce durante la sua performance. La pop star si è cimentata in un medley dei suoi brani più famosi a Parigi in occasione del match tra il Liverpool e il Real Madrid, ma la sua esibizione è stata rovinata dai supporter dei due club calcistici che hanno sovrastato la sua voce con i rispettivi inni.
In una serie di messaggi su Twitter (poi prontamente cancellati), Camila ha scritto: “Non riesco a credere che le persone stessero contando così forte gli inni delle loro squadre durante la performance. Io e il mio team abbiamo lavorato così tanto per portare le giuste vibrazioni e presentare un bello show…”.
Ha poi aggiunto: “Davvero maleducato, ma va bene… Sono contenta che a molti di voi sia piaciuto”.
Un follower della diva della musica è intervenuto sulla questione e ha cercato di spiegare all’arista che i tifosi non sono stati propriamente maleducati, ma volevano solo supportare le proprie squadre. L’utente ha scritto: “Volevo solo dirti che i fan europei sono molto passionali. Molti fan vivono per la loro squadra, è il loro stile di vita. Non è come negli Stati Uniti dove la gente viene per vedere lo show. La tua lamentela è quindi risultata divertente. Non è colpa tua, ma questa è una cosa europea. Gira tutto intorno all’atmosfera che creano i fan”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli