A Cannes con camicia bianca e jeans Valentino, Sophie Marceau sei tu il nostro Tempo delle mele

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Anadolu Agency - Getty Images
Photo credit: Anadolu Agency - Getty Images

Quella tra Sophie Marceau e Cannes, è una storia che inizia nell'adolescenza. Nel 1984, la ragazza aveva già messo la Francia ai suoi piedi con il successo di La Boum (Il tempo delle mele) uscito nel 1980. Più di quarant'anni dopo ecco: "Il grande ritorno di Sophie Marceau", titolano giornali e siti francesi. Sophie Marceau torna al cinema dopo quello che lei ha definito "un piccolo break" di 3 anni. E torna a Cannes, dove, dopo anni di fedelissima presenza, manca dal 2015. Ci torna per la prima volta in concorso, con Tout s'est bien passé di Francois Ozon. Fresca, disinvolta, empatica. L'immagine di Sophie Marceau in jeans e camicia bianca Valentino attraversa il tempo e lo spazio, è un fotogramma a cui generazioni diverse sono affezionate nello stesso modo. C'è chi è cresciuto con Il tempo delle mele, pellicola francese che l'ha consacrata come artista internazionale, chi invece lo ha visto anni dopo, tutti hanno costruito un ricordo di Sophie Marceau che pare essere cristallizzato. Ecco perché riscoprirla sul Red Carpet di Cannes 2021 è una sorpresa ma allo stesso tempo un gioco di sguardi familiari, come quelli che si scambiano con una vecchia amica.

Photo credit: Samir Hussein - Getty Images
Photo credit: Samir Hussein - Getty Images

Dopo aver entusiasmato la Croisette mercoledì sera con un abito da sera Valentino haut couture della collezione Primavera Estate 2020, l'attrice 54enne ha dimostrato di saper gestire molto bene anche la vita all'aria aperta di Cannes. Per il photocall di Tutto è andato bene Sophie si è presentata in un total look firmato Valentino dalla collezione Valentino Roman Palazzo Fall 2021. Un paio di jeans a taglio boot leggermente svasati, i sandali a listino neri impreziositi sulla fibbia da una brôche di cristallo e infine il capo cult del guardaroba maschile e femminile, la camicia bianca, increspata e decorata da disegni e applicazioni tridimensionali a tema floreale. I capi indossati da Sophie Marceau sono una tra le divise genderless più celebrate di sempre. I nostalgici ritroveranno nello scatto le memorie delle camicie morbide e over indossate da Vic, storico personaggio interpretato dalla Marceau, ma il tocco contemporaneo c'è, e si percepisce.

Photo credit: Dominique Charriau - Getty Images
Photo credit: Dominique Charriau - Getty Images

La meravigliosa attrice 54enne ha spinto al massimo dello chic e della femminilità la combo basic dei due capi. Le vie di un paio di jeans e una camicia bianca sono infinite. Saranno anche i capi più basic al mondo, quelli che alla fine tutti hanno nel loro guardaroba, dal Dna profondamente genderless, ma piacciono per la loro natura minimalista davvero a chiunque. E, rappresentano anche una scelta di stile semplice ma dalle potenzialità sartoriali enormi. Un binomio sacro quello scelto da Sophie Marceau che ci mostra l'essenza dell'effortless chic très français.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli