Cape Town: cosa vedere in un giorno, la guida

Victoria & Alfred Waterfront

Cape Town, in italiano Città del Capo, è una meravigliosa città portuale, capitale legislativa del Sudafrica. Grazie alla comodità del suo aeroporto internazionale ma soprattutto grazie alla bellezza che la città custodisce, si potrebbe definirla la meta più gettonata del turismo nel Paese. Difficile scegliere cosa vedere in un giorno a Cape Town.

Cape Town: cosa vedere in un giorno

Cosmopolita, ben organizzata, accogliente: questa è Cape Town. Un luogo romantico e suggestivo, cullato dalle braccia materne della Table Mountain, che i locali chiamano ‘montagna al mare’ per il modo in cui scende gradualmente verso l’oceano Atlantico. Con la funivia ci vogliono solo 5 minuti per raggiungere la cima dell’altopiano, dove ci si può cimentare in percorsi di trekking lungo sentieri che si differenziano per difficoltà e lunghezza.

Con i suoi circa 3 740 000 abitanti, Cape Town è anche la terza città più popolata del Paese, e questo ne fa intuire la vastità del territorio. Oltre alle spettacolari spiagge bianche lambite dall’oceano e al giardino botanico di Kirstenbosch, quali sono allora le tappe che non possono proprio mancare durante una visita veloce? Ecco cosa vedere a Cape Town in un giorno, in una guida essenziale.

giardino botanico di Kirstenbosch

Victoria & Alfred Waterfront

Il porto, o Victoria & Alfred Waterfront, è importante ancora oggi come lo era un tempo. Batte come cuore storico di Cape Town, rappresentando non solo uno snodo culturale e commerciale di grande vitalità, ma anche un luogo magico e spensierato particolarmente amato dai turisti. Il Victoria & Alfred Waterfront permette di contemplare l’incanto del mare da una parte e della montagna dall’altra, una vista ancora più mozzafiato se ammirata dall’alto della Grande Ruota Panoramica.

L’area pullula di negozi, ristoranti, locali alla moda, mercati dove acquistare prodotti enogastronomici locali, e svariati musei. Consigliati:

  • il museo marittimo e il Two Oceans Aquarium;
  • il Rugby Museum per gli appassionati di questo sport;
  • il giovane Zeitz Museum of Contemporary Art Africa, che vanta la più grande esposizione di arte africana contemporanea al mondo;
  • lo Chavonnes Battery Museum, anticamente una fortificazione costiera costruita all’inizio del ‘700 dalla Compagnia olandese delle Indie orientali e oggi museo.
Ruota Panoramica

Robben Island

Dal Waterfront parte un traghetto che in un viaggio di circa quaranta minuti conduce a Robben Island. Quest’isola, dichiarata Patrimonio dell’Umanità UNESCO, è nota perché sito del carcere di massima sicurezza in cui a partire dal 1961 Nelson Mandela ha passato ben 27 anni, a causa della sua lotta all’Apartheid.

Da non lasciarsi sfuggire la possibilità di una toccante visita al carcere, guidata da un ex detenuto che offre la sua testimonianza diretta. La visita guidata di Robben Island prosegue poi verso la cava di calce in cui erano obbligati a lavorare i prigionieri, e il cimitero dei lebbrosi. Un’esperienza che va a toccare le corde della sensibilità e della memoria, risvegliando una consapevolezza che tutti dovrebbero avere.

Per avere accesso a Robben Island, occorre prenotare il biglietto con due giorni d’anticipo, operazione effettuabile su internet oppure di persona presso il Nelson Mandela Gateway situato proprio sul Waterfront.

Robben Island

Bo-Kaap

Il quartiere malese di Bo-Kaap è dimora di artisti e yuppie. Così bohemien, il quartiere situato sulle pendici di Signal Hill splende di luce propria, e la sua atmosfera fuori dal tempo è di quelle che si apprezzano a tutte le età. Vivace, alla moda, intriso di arte e umanità, Bo-Kaap è disseminato di moschee e case variopinte risalenti all’inizio del XIX secolo, in pieno stile olandese e georgiano. Le luminose vie e i suggestivi vicoletti di Bo-Kaap sono rifugio per tutti: dai musulmani alle anime creative in cerca d’ispirazione.

Una incarnazione della grande gentilezza e dello spirito libero del quartiere è l’esemplare impegno civile di Bo-Kaap nel contrastare il crimine organizzato e lo spaccio nella città di Cape Town. Il sobborgo è infatti sede dell’associazione benefica di stampo islamico People Against Gangsterism and Drugs, che si occupa proprio di questo.

Bo-Kaap