Capelli bianchi: come coprirli naturalmente

capelli bianchi

La comparsa dei capelli bianchi, in un uomo o una donna, è un evento con cui tutti, prima o poi, dobbiamo fare i conti; è un processo naturale che non deve spaventarci e che interessa, in egual misura, sia donne che uomini; anche se può creare disagio quando questo cambiamento avviene in età precoce, dando un duro colpo alla nostra immagine.

La colorazione dei nostri capelli dipende da una sostanza, la melanina, che , attraverso i melanociti, determina le varie tonalità della nostra chioma, da bionda a rossa, a castana e via dicendo; ma, come per altre cose, il passare degli anni fa mutare la situazione, e piano piano. la melanina non produce più la sostanza necessaria (il pigmento) e questo fa sì che inizino a spuntare i capelli bianchi.

Capelli bianchi: le cause

Le cause della comparsa dei capelli bianchi possono essere molteplici:

Nella maggior parte dei casi, si ricorre alla tinta per coprire totalmente i capelli bianchi, ma esistono tanti metodi naturali e biologici che vengono usati sempre più frequentemente. Vediamo insieme quali sono.

Come coprirli naturalmente

  • The nero: è un ottimo rimedio e un ottimo colorante (soprattutto sui toni del castano) che, però, va effettuato a cadenza settimanale
  • Hennè naturale: è forse il più conosciuto dei rimedi di colorazione naturale; è una polvere naturale che, diluita con acqua, lasciata in posa per almeno un paio di ore, ci permette di ottenere delle belle tonalità di colore; di solito, la sua efficacia ha la durata di un mese
  • Cacao: è una sostanza altamente colorante che, mescolata con yoghurt, olio di cocco e miele, garantisce la copertura totale della nostra capigliatura; da ripetere due volte al mese
  • Camomilla: viene utilizzata soprattura sui capelli biondi;si prepara con camomilla biologica e gocce di essenza di arancio; ha un tempo di posa molto breve (bastano 15 minuti); dopo la posa, basta un semplice risciacquo; da ripetere 3-4 volte al mese
  • Mallo di noce: sostanza naturale che viene utilizzata, soprattutto, sulle tonalità di capelli scuri; va ripetuto il trattamento almeno una volta al mese
  • Indigo: è una sostanza naturale, estratta da una pianta tropicale; unita all’aceto di mele e allo yoghurt, dona ai capelli lucidità e morbidezza
  • Rosmarino: adatta soprattutto per coprire i capelli bianchi delle tonalità castane; preparate un decotto di acqua con dei rametti di rosmarino e lasciate “in infusione” i capelli per circa 10-15 minuti e poi procedete all’asciugatura; da ripetere molto spesso per ottenere una buona copertura dei capelli bianchi o grigi, anche 2-3 volte a settimana
  • Salvia: preparate un infuso di salvia e thè nero; il risultato saranno dei riflessi color mogano
  • Curcuma: utilizzata soprattutto per le capigliature bionde; si può associare alla camomilla e ottenere un composto da applicare sui capelli bianchi

Tutte queste sono delle ottime alternative per ovviare al problema dei capelli bianchi, invece di usare prodotti chimici. Le tinte commerciali sono sicuramente efficaci per coprire i capelli bianchi, ma non sono prive di controindicazioni: vanno a danneggiare la struttura e il fusto del capello e lo tingono, cambiandone permanentemente il colore, tramite un processo di ossidazione; colore che non verrà mai rimosso con gli shampoo.

Non esistono tinte permanenti che non siano dannose, in quanto contengono numerosi agenti chimici; alcuni studi hanno dimostrato la correlazione tra un uso frequente di tinte (molte volte all’anno) con la comparsa di tumori maligni, come ad esempio il linfoma di Hodgkin, o più semplicemente, delle dermatiti o allergie improvvise.