Capelli mossi corti fai da te: tutti i consigli

capelli mossi corti

Una delle pratiche più diffuse negli ultimi anni è il fai da te: fare tutto da casa con gli strumenti a disposizione per evitare di pagare un esperto che sì, potrebbe fare un lavoro migliore del tuo probabilmente, ma che ti dovrà far sborsare un po’ di soldi. Soprattutto nel campo dell’hair styling, questa pratica è molto diffusa, ma senza delle informazioni ben precise il risultato finale potrebbe essere deludente. Come fare a creare capelli mossi corti?

Capelli mossi corti fai da te

La cosa più importante prima di iniziare è sicuramente prepararsi bene con tutta l’attrezzatura necessaria per evitare di dover cercare qualcosa in corso d’opera o per evitare di trovarsi con attrezzi rotti o pericolosi (ancora più grave).

L’elemento fondamentale per la buona riuscita del lavoro è la piastra, elettrodomestico fondamentale per creare dei capelli mossi, specialmente per chi ha i capelli corti, che si trova decisamente più in difficoltà rispetto a chi li ha più lunghi. Altro attrezzo importante è la spazzola, che non deve mancare quando si tratta di capelli. Ultimo, ma non per importanza, l’asciugacapelli, che ha un ruolo imprescindibile nella nostra attrezzatura. Se possibile, usare un diffusore, uno strumento che si attacca facilmente al phon e che asciuga il vostro cuoio capelluto senza rovinarlo. Se però volete usare un metodo alternativo potete fare uso di elastici e forcine, ma dopo spiegheremo bene il motivo.

Come fare: i suggerimenti

La prima cosa da fare, anche se scontata, è lavarsi bene i capelli con shampoo naturale, magari adatto al vostro cuoio capelluto; se ne possono trovare tanti in commercio adatti ad ogni vostra esigenza. Dopo arriva il momento dell’asciugatura (con phon normale o con diffusore), pratica molto importante per la buona riuscita del lavoro. Innanzitutto evitate un getto di calore eccessivo, per non bruciare i capelli, poi il consiglio è di usare il phon a testa in giù e con i capelli in avanti, per asciugare meglio la vostra chioma. Ora che avete i capelli ben asciutti, usate, se volete, qualche prodotto fissante e prendete finalmente la vostra piastra personale e iniziate ad arrotolare delle ciocche per il tempo a vostra scelta: più usate la piastra, più saranno ondulati (parliamo comunque di pochi secondi). Dopo aver rimosso la ciocca, fatelo per quelle rimaste e alla fine vi ritroverete con i vostri tanto amati capelli mossi. Sarebbe preferibile, alla fine, toccare le vostre ciocche con movimenti verso il basso per dare più naturalezza alla chioma.

In alternativa a questo modo si possono utilizzare altri strumenti che creano più fatica, ma che servono comunque per avere un buon risultato finale. Come anticipato prima possiamo servirci di elastici e forcine, ma a cosa servono? Innanzitutto cambia un passaggio importante rispetto a prima, ora i capelli devono essere un po’umidi. Il vostro compito è quello di annidare al vostro dito varie piccole ciocche, che verranno fissate con gli elastici o le forcine a vostra disposizione. Ora potete tranquillamente prendere il phon e asciugare la vostra chioma: il risultato finale sarà sorprendente. In realtà anche le trecce sono un ottimo modo per realizzare dei capelli mossi fai da te; il problema sta nel fatto che ovviamente il tempo è molto più dilatato, infatti, a differenza dei pochi minuti che servono con il primo metodo, bisogna aspettare qualche ora per ottenere dei capelli mossi naturali e belli.