Capodanno alle terme di Bormio: un inizio anno rilassante

Capodanno alle terme di Bormio: un inizio anno rilassante

Nello splendido scenario dell’Alta Valtellina, a pochi km da Livigno, Bormio accoglie i suoi ospiti con un meraviglioso panorama.
Le acque delle terme di Bormio, conosciute fin dati tempi dei romani, vi accoglieranno per il Capodanno 2020.

Terme di Bormio

La fama delle acque termali di Bormio è nota dal V sec. a.C. anche se furono usate per la cura di malattie e problematiche fisiche solo nel Medioevo. Anche il grande Leonardo da Vinci trovò beneficio nell’utilizzare queste preziose acque.

Le sorgenti delle acque termali sono in totale nove, l’acqua vi sgorga ad una temperatura che varia tra i 37° e i 40° con particolarità solfato alcalino terrose e piccole dosi di radon, una sostanza radioattiva che in giuste dosi, ha effettivi decisamente positivi sul fisico. Vengono utilizzate per processi antiinfiammatori e disintossicanti.

I complessi termal

Tre splendidi complessi termali tra i quali scegliere e nelle calde acque dei quali, potersi immergere.
I Bagni Vecchi, in una bellissima posizione panoramica lungo la strada che conduce a Livigno, hanno sei aree relax diversificate:

  • i bagni Romani, particolarmente suggestivi;
  • i bagni Imperiali, specifici per la tonificazione;
  • i bagni Medievali, indicati per l’eliminazione delle tossine;
  • la Grotta Sudatoria è un bagno turco naturale che si può far risalire al 1827;
  • i bagni dell’Arciduchessa, particolarmente rigeneranti ed emollienti;
  • per finire la rassegna, la splendida vasca panoramica dalla quale si potrà ammirare, comodamente sdraiati in acqua calda un delizioso panorama della valle.
bagni vecchi

A seguire si possono scegliere i Bagni Nuovi, con le quattro particolarissime aree termali caratterizzate da nomi che riportano alle divinità.

  • Si inizia dall’esterno, con i Giardini di Venere, un percorso immerso nel verde, con vasche e saune;
  • i Bagni di Giove, specifici per il relax;
  • la Grotta di Nettuno per la tonificazione degli arti inferiori;
  • per finire i Bagni di Ercole, con saune e un bellissimo hammam.

Sia i Bagni Vecchi che i Bagni Nuovi fanno parte dei complessi della QC Terme.
A Bormio poi, si potrà anche optare per l’omonimo complesso termale, particolarmente strutturato con vasche con acque a temperature diversificate e, ovviamente una zona dedicata alle cure termali e relativi trattamenti.

Capodanno alle terme di Bormio

Inutile dire che un’intera giornata potrà essere gradevolmente dedicata alla cura del corpo e della mente, restando magari immersi nelle calde acque termali, lontani dallo stress e dal fragore della quotidianità. Qualcuno potrà anche abbinare qualche discesa sugli sci o altre divertenti attività sportive sulla neve.

Si potrà poi decidere di brindare al Nuovo Anno in uno dei tantissimi veglioni organizzati dagli hotel o dai ristoranti della località turistica, tenendo presente che le quotazioni per il cenone con musica dal vivo partono da 95 euro a persona a salire.

Oppure per gli appassionati dell’acqua, si potrà rimanere presso i Bagni Nuovi e partecipare al bagno propiziatorio di mezzanotte, l’evento ha un costo di 110 euro a persona e comprende ovviamente anche una cena particolare di coppia.

Se si ha voglia di stare tra la gente e brindare al Nuovo Anno magari emozionandosi alla luce delle fiaccole, non si dovrà mancare la splendida fiaccolata che scenderà dalla mitica pista Stelvio. Si festeggerà poi con vin brulè e musica presso lo Stadio Olimpico.

Se invece il freddo della sera non aggrada e si preferisce scaldarsi in un’atmosfera più dance, il White Bormio è la festa bianca più attesa dell’arco alpino, da non mancare.
Capodanno a Bormio è per tutti i gusti, per tutte le tasche, per tutte le età.

terme di bormio